Andamento degli affari di Raiffeisen Svizzera

Nell'esercizio in rassegna Raiffeisen Svizzera ha realizzato un utile di esercizio di CHF 46.2 milioni. Il totale di bilancio è aumentato di CHF 5.1 miliardi attestandosi a CHF 51.9 miliardi. All'interno del bilancio sono di nuovo avvenute importanti ridistribuzioni, essenzialmente per motivi di liquidità.

La vendita di Vescore SA a Vontobel alla fine del terzo trimestre ha dato un nuovo orientamento al campo di attività asset management. Questa decisione ha determinato una perdita da alienazione di CHF 26 milioni, inclusa nella posizione «Costi straordinari». Oltre alla vendita di Vescore SA, con la rettifica di valore per la partecipazione a Leonteq AG, un ulteriore importante fattore ha influito sul conto economico di Raiffeisen Svizzera. Le azioni di Leonteq AG hanno subito forti perdite di corso in borsa. Sulla base della valutazione periodica della partecipazione (impairment test), su questo investimento orientato sul lungo periodo, Raiffeisen Svizzera ha contabilizzato rettifiche di valore per complessivi CHF 85 milioni. La valutazione è stata basata su opinioni di analisti e sulla propria stima del valore effettivo, determinando un forte aumento della posizione «Rettifiche di valore su partecipazioni nonché ammortamenti su immobilizzazioni materiali e valori immateriali». A questo sviluppo negativo si può contrapporre l'ottimo andamento della cooperazione con Leonteq nel settore dei prodotti strutturati. Tra l'altro il volume dei prodotti strutturati fino alla fine del 2016 è aumentato a quasi CHF 3.5 miliardi.

Dopo la data di chiusura del bilancio non si sono verificati eventi con effetto importante sul risultato d'esercizio.

Conto economico

Ricavi da attività bancaria ordinaria

Il risultato lordo da operazioni su interessi è aumentato di CHF 6.6 milioni (+5.6 per cento), attestandosi a CHF 123.5 milioni. Mentre il ricavo da interessi nel settore retail, nelle operazioni del settore clientela aziendale e nelle operazioni di leasing è stato incrementato, il contributo al risultato della tesoreria in relazione a mantenimento della liquidità e operazioni di copertura è risultato meno elevato rispetto all'esercizio precedente, a causa del livello molto basso degli interessi. Le variazioni di rettifiche di valore per rischi di perdita e perdite da operazioni su interessi sono aumentate di CHF 8.9 milioni a CHF 14.7 milioni (allegato 14). Il risultato netto da operazioni su interessi è ammontato a CHF 108.9 milioni.

Il risultato da operazioni su commissione e da prestazioni di servizio (allegato 23) è aumentato di CHF 8.2 milioni rispetto all'esercizio precedente, attestandosi a CHF 81.9 milioni. Tutti i proventi da commissioni hanno registrato una leggera flessione rispetto all'esercizio precedente. Grazie a proventi da commissioni per complessivi CHF 115.2 milioni è stato ottenuto un buon risultato nonostante il difficile contesto di mercato. Inoltre l'onere per commissioni è nettamente diminuito di CHF 11.3 milioni, attestandosi a CHF 33.3 milioni.

Il risultato da attività di negoziazione è cresciuto di CHF 8.3 milioni (+10.9 per cento), attestandosi a CHF 84.2 milioni (allegato 24). Per quasi tutte le categorie di prodotto la negoziazione è stata più redditizia rispetto all'esercizio precedente. In particolare sono stati ottenuti significativi aumenti nella negoziazione con prodotti fruttiferi e con metalli preziosi e banconote.

Con CHF 26.9 milioni (+7.2 per cento) è stata considerevole anche la crescita degli altri risultati ordinari, che si sono attestati a CHF 400.3 milioni. Con CHF 388 milioni, gli altri proventi ordinari (allegato 25) sono stati maggiori di CHF 48.2 milioni (+14.2 per cento) rispetto all'esercizio precedente. Questi comprendono i proventi da prestazioni conteggiate individualmente e i contributi delle Banche Raiffeisen e delle società del Gruppo per prestazioni collettive e strategiche di Raiffeisen Svizzera. L'aumento si spiega con l'esternalizzazione di parti dei servizi e dell'informatica delle società del Gruppo Notenstein La Roche Banca Privata SA, ARIZON Sourcing SA e Centro Imprenditoriale Raiffeisen SA a Raiffeisen Svizzera. I proventi nei confronti delle società del Gruppo sono quindi saliti di CHF 34.6 milioni a CHF 185.5 milioni.

Alle Banche Raiffeisen sono stati fatturati CHF 2.7 milioni in più rispetto all'esercizio precedente per prestazioni collettive e strategiche, soprattutto a causa dei maggiori costi per la raccolta centrale di capitale. Le prestazioni individuali e soggette a contributo di Raiffeisen Svizzera alle Banche Raiffeisen vengono stabilite in base al regolamento interno sul finanziamento delle prestazioni (concetto di finanziamento). In occasione dell'Assemblea dei Delegati di Raiffeisen Svizzera, il Consiglio di Amministrazione redige un ampio rapporto in merito. Negli altri oneri ordinari di CHF 45.6 milioni figurano non solo le spese per l'acquisto dell'infrastruttura IT per le Banche Raiffeisen, ma anche i costi per la produzione di stampati per quest'ultime.

Costi d'esercizio

I costi per il personale (allegato 26) sono aumentati di CHF 32 milioni (+9.9 per cento), attestandosi a CHF 354.7 milioni. CHF 2.5 milioni sono stati versati l'esercizio scorso nella Raiffeisen Fondazione del datore di lavoro. Alla fine dell'esercizio in rassegna, l'effettivo di Raiffeisen Svizzera ammontava a 2'029 unità di personale. L'aumento di 129 unità di personale è dovuto principalmente all'ampliamento del settore Clientela privata & investimenti, del settore Clientela aziendale e del Centro supporto alla clientela nonché alla creazione dell'offerta shared services. L'assunzione di altro personale è stata inoltre intensificata dallo sviluppo del nuovo sistema bancario core.

Nell'esercizio in rassegna, gli altri costi d'esercizio (allegato 27) sono stati di CHF 255.9 milioni. Ciò corrisponde a un aumento di CHF 9.1 milioni (+3.7 per cento). Le spese per i locali sono aumentate moderatamente di CHF 2.5 milioni, attestandosi a CHF 30.9 milioni. L'integrazione dell'IT di Notenstein La Roche Banca Privata SA ha generato un incremento dei costi EED di CHF 4.1 milioni a CHF 93.8 milioni. I costi di questi shared services vengono riaddebitati alle società del Gruppo (altri proventi ordinari). Gli onorari delle società di audit sono rimasti al livello dell'esercizio precedente. Con CHF 124.7 milioni, gli altri costi d'esercizio (spese legali e costi di consulenza, pubblicità, prestazioni di terzi, costi di trasmissione, spese, ecc.) sono stati solo leggermente superiori a quelli dell'esercizio precedente.

Rettifiche di valore sull'attivo fisso

La rettifica di valore sulla partecipazione a Leonteq e il maggiore fabbisogno di ammortamenti per le immobilizzazioni materiali hanno determinato un forte aumento di questa posizione di complessivi CHF 90.3 milioni a CHF 133.6 milioni. A seguito del negativo andamento del corso di borsa delle azioni Leonteq negli ultimi mesi, Raiffeisen Svizzera ha effettuato rettifiche di valore pari a CHF 85 milioni (allegato 6) sulla partecipazione a Leonteq. Gli ammortamenti sulle immobilizzazioni materiali (allegato 7) sono complessivamente aumentati di CHF 7.9 milioni rispetto all'esercizio precedente, attestandosi a CHF 43.8 milioni. Gli ammortamenti sui beni immateriali sono aumentati di CHF 2 milioni, attestandosi a CHF 4.8 milioni. Con CHF 11.8 milioni, gli ammortamenti straordinari sono stati notevolmente superiori rispetto all'esercizio precedente (CHF 2.3 milioni), soprattutto a seguito della vendita di Vescore SA.

Variazioni di accantonamenti e altre rettifiche di valore nonché perdite

L'esposizione delle variazioni degli accantonamenti per operazioni fuori bilancio, per altri rischi d'esercizio e per oneri legati a processi è riportata nell'allegato 14.

Risultato straordinario, variazioni delle riserve per rischi bancari generali e imposte

I ricavi straordinari di CHF 9.2 milioni (allegato 28) sono dovuti soprattutto alla vendita delle azioni di VISA Europe Limited per CHF 4.5 milioni e a un utile di rivalutazione del Centro Imprenditoriale Raiffeisen SA di CHF 4 milioni. Dalle riserve per rischi bancari generali sono stati prelevati CHF 140.5 milioni. Nell'esercizio in rassegna gli oneri fiscali sono stati pari a CHF 2.8 milioni.

Utile di esercizio

L'utile di esercizio si è attestato a CHF 46.2 milioni.

Bilancio

La situazione della liquidità delle Banche Raiffeisen, risultante dalla differenza fra l'aumento dei fondi della clientela e quello dei prestiti, produce i suoi effetti diretti sul totale di bilancio di Raiffeisen Svizzera e sulla relativa composizione. Nello scorso esercizio il totale di bilancio è aumentato di CHF 5.1 miliardi, attestandosi a CHF 51.9 miliardi.

Crediti / impegni nei confronti delle Banche Raiffeisen

Alla fine del 2016 Raiffeisen Svizzera presentava un impegno netto nei confronti delle Banche Raiffeisen di CHF 11.1 miliardi (esercizio precedente CHF 7.7 miliardi). In ottemperanza ai requisiti legali di liquidità, le Banche Raiffeisen detengono investimenti presso Raiffeisen Svizzera per CHF 12.1 miliardi.

Crediti / Impegni nei confronti di altre banche

I crediti a breve termine nei confronti di banche sono aumentati di CHF 3.9 miliardi rispetto all'esercizio precedente, attestandosi a CHF 6.9 miliardi. Nell'ambito della gestione tattica della liquidità, gli impegni nei confronti di altre banche sono stati incrementati di CHF 3.6 miliardi a CHF 14 miliardi.

Crediti / Impegni risultanti da operazioni di finanziamento di titoli

Gli impegni risultanti da operazioni di finanziamento di titoli sono diminuiti di CHF 1.5 miliardi a CHF 2.5 miliardi. In questo caso si tratta esclusivamente di transazioni pronti contro termine, con le quali si acquisisce denaro in cambio di garanzie. Queste transazioni servono solo a gestire il volume di conto giro presso la BNS e hanno effetto sul conto economico solo in relazione all'interesse pagato. Le oscillazioni di valore delle garanzie scambiate non hanno effetto sul conto economico. I crediti risultanti da operazioni di finanziamento di titoli sono stati pari a soli CHF 13.2 milioni.

Prestiti alla clientela

Nell'esercizio in rassegna, i prestiti alla clientela sono complessivamente aumentati di CHF 652.8 milioni (+6.1 per cento), attestandosi a CHF 11.4 miliardi. Le succursali di Raiffeisen Svizzera hanno incrementato il volume dei prestiti di CHF 695 milioni a CHF 9.7 miliardi (+7.7 per cento). Nei prestiti sono inoltre compresi crediti a breve termine della Banca centrale a favore di clienti istituzionali, prestiti alla grande clientela aziendale e operazioni di leasing beni di investimento.

Attività di negoziazione

Il volume delle attività di negoziazione ammonta ancora a CHF 1.3 miliardi (allegato 3).

Immobilizzazioni finanziarie

Il portafoglio titoli relativo alle immobilizzazioni finanziarie (allegato 5), principalmente obbligazioni di prim'ordine, viene gestito in conformità ai requisiti legali di liquidità e agli obiettivi di liquidità interni. Il valore contabile è cresciuto di 1 miliardo a CHF 6.6 miliardi.

Partecipazioni

Nell'esercizio in rassegna, il valore delle partecipazioni (allegato 6) è diminuito di CHF 174.1 milioni, attestandosi a CHF 1.2 miliardi. Le cause principali di questo andamento sono state la vendita di Vescore SA (CHF 100 milioni) e la rettifica di valore sulla partecipazione a Leonteq (CHF 85 milioni). Vi sono state inoltre variazioni in diverse partecipazioni più piccole.

Immobilizzazioni materiali

L'andamento delle immobilizzazioni materiali è illustrato nell'allegato 7.1. Il valore contabile si è ridotto di CHF 11.2 milioni, scendendo a CHF 249.1 milioni.

Valori immateriali

L'andamento dei valori immateriali è illustrato nell'allegato 8.

Depositi della clientela

Raiffeisen Svizzera ha registrato un forte aumento, pari a CHF 711.5 milioni, dei fondi della clientela che si sono attestati a CHF 10.7 miliardi. La crescita è stata ottenuta soprattutto nelle succursali, che ora presentano un volume di CHF 7.8 miliardi.

Prestiti obbligazionari e mutui in obbligazioni fondiarie

La consistenza di prestiti obbligazionari e mutui in obbligazioni fondiarie (allegato 13) è aumentata di CHF 181 milioni, raggiungendo CHF 5.7 miliardi. Il volume dei mutui in obbligazioni fondiarie è aumentato di CHF 60.6 milioni a CHF 1.9 miliardi. I prestiti obbligazionari di Raiffeisen Svizzera hanno registrato un leggero incremento di CHF 57.4 milioni a CHF 3.8 miliardi. Un consistente prestito obbligazionario del 2006 in scadenza è stato sostituito senza problemi da nuove emissioni nel 2016. Ora in questa posizione vengono riportate le componenti obbligazionarie dei prodotti strutturati emessi da Raiffeisen Svizzera, che alla fine dell'esercizio in rassegna ammontavano a CHF 63 milioni.

Accantonamenti

Gli accantonamenti (allegato 14) sono aumentati di CHF 0.2 milioni a CHF 16.8 milioni.

Riserve per rischi bancari generali

Nell'esercizio in rassegna dalle riserve per rischi bancari generali sono stati prelevati CHF 140.5 milioni. Il volume rimanente di CHF 158.5 milioni è soggetto a imposte (allegato 14).

Capitale proprio

Alla fine di dicembre 2016 il capitale sociale ammonta ancora a CHF 1.7 miliardi. Il capitale proprio è diminuito a CHF 2.1 miliardi.

Operazioni fuori bilancio

A seguito della sempre elevata domanda di prodotti strutturati emessi da Notenstein La Roche Banca Privata SA, per i quali Raiffeisen assume la garanzia di credito, il totale degli impegni eventuali (allegato 20) è aumentato di CHF 1.2 miliardi a CHF 3.8 miliardi. Il volume contrattuale su strumenti finanziari derivati (allegato 4) è diminuito di CHF 2 miliardi a CHF 133 miliardi. Le operazioni di copertura per il portafoglio bancario sono scese di CHF 3.6 miliardi a CHF 43.7 miliardi. I valori di sostituzione positivi si collocano a CHF 1.6 miliardi (esercizio precedente CHF 1.6 miliardi), quelli negativi a CHF 1.8 miliardi (esercizio precedente CHF 2.1 miliardi).

Rapporto sulle remunerazioni

Il rapporto sulle remunerazioni è riportato nel rapporto di gestione del Gruppo Raiffeisen.