Retrospettiva strategica

L'esercizio 2016 è stato caratterizzato da molte sfide. Soprattutto il contesto di tassi negativi ha esercitato una notevole influenza sullo scorso anno, mettendo ulteriormente sotto pressione i margini d'interesse. Le turbolenze, talvolta violente, sui mercati finanziari, dopo il voto della Brexit, non sono state di lunga durata. E prima delle elezioni USA il nuovo presidente statunitense, Donald Trump, era ritenuto un fattore imprevedibile. Nel frattempo, gli effetti negativi inizialmente temuti hanno lasciato il posto a una speranza di crescita negli Stati Uniti.

Nel 2016 Raiffeisen è riuscita a consolidare il suo posizionamento di mercato quale banca retail leader della Svizzera. Il core business ha registrato un andamento positivo anche l'anno scorso. Nelle operazioni ipotecarie e di risparmio Raiffeisen è riuscita ad acquisire nuove quote di mercato e, al contempo, il margine d'interesse è diminuito solo leggermente.

Con la vendita a Vontobel della società di asset management Vescore SA, nel 2016 Raiffeisen e Vontobel hanno riorganizzato a lungo termine la partnership e rafforzato la cooperazione nell'asset management. Raiffeisen si concentra sull'assistenza e sulla consulenza alla clientela, Vontobel sullo sviluppo e sulla gestione dei prodotti. La partnership con Vontobel copre quindi un settore importante degli sforzi di diversificazione del Gruppo Raiffeisen.

In quanto parte della strategia di diversificazione, il settore clientela aziendale è stato rafforzato con nuovi servizi e offerte. Raiffeisen è riuscita quindi ad ampliare ulteriormente la sua quota di mercato nel settore clientela aziendale anche nell'esercizio in rassegna.

Nel 2016 lo sviluppo del nuovo sistema bancario core per le Banche Raiffeisen e Raiffeisen Svizzera è stato portato avanti con vigore. Inoltre, l'attuazione di requisiti normativi è stata impegnativa anche l'anno scorso e ha determinato elevati investimenti nel personale e nell'infrastruttura. Come in passato, anche nel 2016 Raiffeisen, oltre all'attuazione di iniziative di crescita, ha dato molta importanza all'aumento dell'efficienza e alla disciplina nei costi. Tutti questi fattori hanno contribuito, complessivamente, a un buon risultato d'esercizio.

La struttura cooperativa di Raiffeisen e la coerente attuazione degli orientamenti strategici l'anno scorso si sono rivelati efficaci e formano ancora la base per lo sviluppo di Raiffeisen.