Collaboratori

Cosa contraddistingue Raiffeisen in qualità di datore di lavoro

Raiffeisen è un datore di lavoro attrattivo che offre ai collaboratori di tutti i livelli eccellenti condizioni d'impiego, stimolanti sfere di competenza e moderni posti di lavoro. Il Gruppo bancario investe in modo mirato nella formazione e nel perfezionamento di giovani leve e dirigenti, sostiene le opportunità di sviluppo individuali all'interno dell'azienda e promuove i talenti. Il coerente rafforzamento delle pari opportunità a tutti i livelli riveste in tal senso un ruolo centrale nella collaborazione.

La politica del personale, rielaborata e lanciata nel 2016, ha dato i suoi frutti. La strategia Employer branding promuove il pensiero imprenditoriale, stili di vita diversi, il senso di appartenenza e un'ampia gamma di attività per i collaboratori. Presso Raiffeisen il singolo collaboratore può avere grande influsso. Raiffeisen supporta e apprezza il comportamento responsabile a tutti i livelli aziendali.

Nell'esercizio in rassegna lavoravano presso il Gruppo bancario 11'158 collaboratori, per una media annua di 9'411 posti di lavoro a tempo pieno.

Attrattive condizioni d'impiego

Il marchio Raiffeisen è molto ben posizionato sul mercato del lavoro. Grazie alle eccellenti condizioni d'impiego, oggi come in passato, Raiffeisen riesce ad attirare personale qualificato e a mantenere al proprio interno gli attuali collaboratori. I rapporti duraturi con essi, che sono tra gli elementi essenziali del successo dell'organizzazione, ne sono la prova. Mediante l'assegnazione mirata di responsabilità, Raiffeisen promuove il pensiero imprenditoriale dei suoi collaboratori, offrendo loro in tal modo ampio margine di azione.

Inoltre, a tutti i livelli gerarchici, essi hanno la possibilità di organizzare il proprio orario di lavoro in modo flessibile. Il 33 per cento dei collaboratori presso Raiffeisen ha un'occupazione a tempo parziale, tra i quadri il 26 per cento. A seconda dell'età e del livello di funzione, il diritto alle vacanze varia da 25 a 30 giorni.

Anche lo scorso anno si è investito molto nell'ulteriore miglioramento delle condizioni d'impiego. Sono state elaborate nei dettagli nuove offerte quali l'«Acquisto ferie» e il «Modello di risparmio ferie» (con la partecipazione del datore di lavoro). Esse saranno disponibili a partire dal 2018.

Politica familiare

Presso Raiffeisen il congedo di maternità varia da 16 a 24 settimane, a seconda degli anni di servizio. Ai padri vengono concessi 15 giorni di vacanze supplementari retribuite, fruibili da un mese prima a sei mesi dopo la nascita del figlio. Dopo il congedo di maternità le madri hanno inoltre la garanzia della continuazione del rapporto di lavoro in una funzione adeguata, a un grado di occupazione di almeno il 60 per cento. In caso di malattia di un figlio, i genitori ricevono fino a cinque giorni supplementari di congedo retribuito.

Formazione delle giovani leve

Il Gruppo bancario offre vari posti formativi a giovani provenienti da diversi livelli di formazione per un ingresso sicuro nel mondo del lavoro:

  • apprendistato di commercio ramo banca
  • informatica/-o
  • mediamatica/-o
  • interactive media designer
  • operatrice/-ore di edifici e infrastrutture
  • ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità BEM
  • ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità
  • programma di trainee per laureate/-i

Con il suo impegno mirato per la formazione delle giovani leve, Raiffeisen si assume una responsabilità sociale per molti giovani in tutta la Svizzera. A fine 2017, i partecipanti a uno dei suddetti programmi erano oltre 770, di cui il 49 per cento donne. Gran parte delle giovani leve rimane nell'azienda dopo la formazione.

Sviluppo del personale e dei dirigenti

Lo sviluppo continuo e quindi il mantenimento dell'idoneità nel mercato del lavoro dei collaboratori gioca un ruolo importante. Per garantire la promozione personale e un adempimento ottimale dei compiti, Raiffeisen appoggia gli sforzi compiuti dai collaboratori nell'ambito del perfezionamento professionale, offrendo loro diverse opportunità, sia a livello interno sia esterno.

Nell'esercizio in rassegna, Raiffeisen ha introdotto la certificazione per consulenti. In tal modo si è costituita un'offerta di formazione e qualificazione che promuove la competitività sul mercato del lavoro settoriale dei singoli consulenti e che contribuisce allo sviluppo continuo delle competenze nelle professioni bancarie.

Nel 2017 sono stati organizzati complessivamente 430 eventi formativi interni. Durante questo periodo, Raiffeisen ha investito circa CHF 17 milioni in misure di formazione e di perfezionamento interne ed esterne. Particolare importanza viene attribuita allo sviluppo delle competenze dirigenziali e sociali all'interno del Gruppo e all'orientamento a valori comuni.

Nell'ambito della Strategia HR 2022 è stato sviluppato un nuovo modello di conduzione: il 7×7 della conduzione. Tramite l'introduzione di un'idea di conduzione comune, Raiffeisen intende migliorarne la qualità, rafforzare la base culturale e garantire la capacità di cambiamento del Gruppo. Con il modello 7×7 sono stati creati i presupposti di conduzione per dirigenti, che fungono da base di discussione e riflessione per tutte le questioni inerenti alla conduzione e per il confronto con la propria personalità dirigenziale. L'idea di conduzione è accessibile a tutti i collaboratori tramite applicazione web. Essa comprende tutti i contenuti del modello e ha lo scopo di far conoscere l'idea di conduzione ai dirigenti, permettendo loro di confrontarla con la propria.

Parallelamente Raiffeisen si confronta attivamente con la trasformazione digitale e i suoi effetti su organizzazione e collaboratori. La sicurezza nell'uso delle nuove tecnologie, dei nuovi servizi o delle nuove modalità di lavoro sono le premesse più importanti per realizzare con successo la trasformazione digitale. A tale scopo Raiffeisen crea le condizioni quadro che permettono ai collaboratori di acquisire e sviluppare competenze digitali.

Il programma di mentoring di Raiffeisen, nell'ambito del quale i dirigenti e tutta la Direzione affiancano, in veste di mentori, numerosi collaboratori nel loro sviluppo, rimane unico nel suo genere. Il programma di mentoring si basa su un rapporto di fiducia tra due persone attive a differenti livelli di gerarchia e di esperienza. Al programma partecipano di volta in volta circa 20 tandem. La quota femminile tra i partecipanti è superiore al 60 per cento.

Pari opportunità

L'obiettivo delle pari opportunità per tutti i collaboratori viene garantito applicando un approccio globale. Raiffeisen considera il diversity & inclusion management (D&I) quale competenza dirigenziale. Il D&I è una leva importante per lo sviluppo sostenibile e specifico al gruppo target, nonché per l'acquisizione di collaboratori e dirigenti. Raiffeisen è partner di sviluppo del Competence Centre for Diversity & Inclusion (CCDI) dell'Istituto di ricerca International Management dell'Università di San Gallo. Questa partnership promuove un transfer attivo di conoscenze tra ricerca e prassi. La serie di eventi «Vive la Différence – Führung der Zukunft» (Viva la differenza – la conduzione del futuro) sensibilizza i dirigenti al tema delle pari opportunità applicate e ai pregiudizi inconsapevoli nei processi decisionali dell'attività dirigenziale quotidiana. I nostri specialisti HR sono esperti D&I formati che con la loro competenza affiancano i nostri dirigenti nel reclutamento e nello sviluppo professionale dei collaboratori. Analisi regolari e un dashboard D&I assicurano che le misure prese, ad esempio per la promozione delle donne, sortiscano l'effetto desiderato.

L'aumento della quota femminile nei quadri e nelle posizioni manageriali è una priorità strategica di Raiffeisen. Il Gruppo bancario punta a una quota di donne del 30 per cento nei quadri e nelle posizioni manageriali. A complemento dell'attuale offerta Raiffeisen di formazione e perfezionamento professionale, con il programma Women 3.0 le donne di talento dispongono di un'ampia offerta interna ed esterna per uno sviluppo professionale mirato e la creazione di una rete di contatti interaziendale. Raiffeisen è partner dei network Advance Women in Swiss Business e Business & Professional Women (BPW).

Ai collaboratori over 50 viene offerta da anni la possibilità di seguire seminari per la valutazione della propria situazione personale e di preparazione alla terza fase della vita.

Consulenza per difficili situazioni private

La consulenza sociale Raiffeisen, grazie al partner esterno Reha Suisse, rappresenta già da diversi anni un'importante offerta per i collaboratori Raiffeisen di tutta la Svizzera. Essa offre assistenza anonima in questioni professionali o private e legate alla salute. Reha Suisse ha un approccio di grande professionalità ed efficienza nei confronti dei collaboratori interessati e propone soluzioni sostenibili. Il suo chiaro modo di procedere, il know-how psicologico e la vasta esperienza nel settore delle assicurazioni sociali sono di grande aiuto nell'affrontare temi complessi. Ciò permette a Raiffeisen, quale datore di lavoro, di reagire in maniera adeguata e mirata anche in situazioni particolarmente difficili.

Il Gruppo Raiffeisen in cifre

 

2017

2016

Numero di collaboratori

11’158

11’026

Numero di donne

5’526

5’561

in %

49,5

50,4

di cui quadri

1’288

1’259

in %

26,7

26,5

Numero di uomini

5’632

5’465

in %

50,5

49,6

di cui quadri

3’529

3’496

in %

73,3

73,5

Numero di posti a tempo parziale

3’658

3’575

in %

32,8

32,4

Numero di apprendisti

698

732

in %

6,3

6,6

di cui donne

354

399

in %

50,7

54,5

di cui uomini

344

333

in %

49,3

45,5

Numero di membri del CdA

1’305

1’387

di cui donne

278

284

in %

21,3

20,5

Durata media di appartenenza all’impresa in anni

7,7

7,7

Età media dei collaboratori in anni

40,6

40,5

Tasso di fluttuazione (inclusi i cambiamenti all’interno del Gruppo) in %*

12,5

11,2

Spese per il perfezionamento professionale in CHF

16’631’827

20’124’735

Spese per assistenza ai bambini in CHF

364’760

335’437

Rientro dopo il congedo di maternità in %

76

75

* Numero delle uscite nell’intero anno rispetto al numero medio di collaboratori