Gestione della sostenibilità

La sostenibilità è uno dei quattro valori aziendali di Raiffeisen. Il Gruppo di Banche cooperative di conseguenza coglie rispettivamente affronta attivamente opportunità e sfide di economia, società e ambiente, impegnandosi a favore di una piazza lavorativa svizzera sana. Quale banca impegnata a favore della sostenibilità, Raiffeisen si avvale della propria competenza distintiva soprattutto per fornire a soci e clienti prodotti finanziari sostenibili. Con successo: già oggi oltre il 50 per cento del denaro collocato in fondi Raiffeisen è investito in maniera sostenibile. Raiffeisen ha inoltre ottenuto, insieme ad altre due banche, la migliore valutazione in una ricerca realizzata nel 2017 dal WWF sulla sostenibilità nel retail banking svizzero. Ciononostante Raiffeisen ravvisa potenziale per un core business ancora più orientato alla sostenibilità.

La responsabilità per la strategia di sostenibilità del Gruppo Raiffeisen spetta alla Direzione di Raiffeisen Svizzera. Le attività nel settore sostenibilità vengono raggruppate nel Segretariato generale di Raiffeisen Svizzera da Corporate Social Responsibility (CSR), in qualità di centro di competenze e promotore nel settore sostenibilità; di sua competenza sono inoltre l'ulteriore sviluppo della strategia di sostenibilità e l'integrazione delle misure e dei processi che ne derivano nei settori operativi di Raiffeisen Svizzera e nelle 255 Banche Raiffeisen.

L'indice dei contenuti del GRI e la matrice di materialità rappresentano gli elementi chiave del rapporto sulla sostenibilità. L'indice dei contenuti del GRI è disponibile in Internet all'indirizzo raiffeisen.ch/i/csr. Questo rapporto illustra l'impegno di Raiffeisen a favore della società, il dialogo con i gruppi di interesse, la gestione dei rischi nei settori ambiente e società e i risultati della gestione aziendale sostenibile.

Matrice di materialità

La matrice di materialità riproduce varie tematiche legate alla sostenibilità in base alla loro rilevanza per Raiffeisen e diversi gruppi di interesse. Quanto più un tema è rilevante sia per i gruppi di interesse sia per Raiffeisen, tanto maggiore è la sua ponderazione nello sviluppo della strategia di sostenibilità e nella sua attuazione. La matrice rappresenta una situazione momentanea ed è al contempo una previsione sulla futura rilevanza dei singoli temi.

Persone chiave di Raiffeisen Svizzera e specialisti esterni indipendenti hanno svolto l'ultima analisi della materialità nel 2015. Essa è rimasta valida fino all'esercizio in rassegna e nel 2018 sarà radicalmente rielaborata. La matrice di materialità 2015 identifica i seguenti temi come particolarmente rilevanti:

  • marchio
  • soddisfazione della clientela
  • indipendenza finanziaria e stabilità
  • valori fondamentali
  • trasformazione digitale
  • modello cooperativo
  • offerta di prodotti e servizi orientata alle esigenze

Marchio

La sostenibilità ha per Raiffeisen la massima priorità. Al marchio Raiffeisen viene quindi prestata la dovuta attenzione.

La ricerca di brand tracking che dal 2006 Raiffeisen realizza annualmente, indica che per la maggior parte della popolazione svizzera, anche nel 2017 Raiffeisen è stata il marchio bancario più forte e simpatico del paese. All'azienda cooperativa sono stati inoltre nuovamente attribuiti elevati punteggi quanto a vicinanza e sostenibilità nel confronto con la concorrenza. La reputazione, il radicamento regionale e l'affidabilità delle Banche Raiffeisen sono anch'essi stati ritenuti elevati.

Anche per quanto riguarda il contributo al bene comune in Svizzera, nel 2017 Raiffeisen è stata percepita quale leader di settore, come dimostra il Gemeinwohlatlas Schweiz, l'Atlante del bene comune della Svizzera, realizzato dall'Università di San Gallo.

Soddisfazione della clientela e rapporto qualità/prezzo

La clientela è soddisfatta se la consulenza e il rapporto qualità/prezzo corrispondono alle sue esigenze.

Nel rilevamento nazionale della soddisfazione della clientela, Raiffeisen, nel 2017, ha consolidato la propria posizione: elevata soddisfazione dei clienti di banca principale, primato nei confronti delle altre banche e, nel confronto settoriale, massima soddisfazione in merito alla qualità della consulenza. Anche nell'esercizio in rassegna, l'80 per cento dei clienti che hanno scelto Raiffeisen quale banca principale la consiglierebbe a un conoscente.

Indipendenza finanziaria e stabilità

Raiffeisen è un attore importante del circuito economico e la sua stabilità finanziaria, quale gruppo bancario rilevante per il sistema, è di massima importanza per l'economia svizzera. Le Banche Raiffeisen proteggono il denaro dei propri soci e clienti e sostengono il circuito economico. Fedele al motto «La sicurezza prima della redditività prima della crescita» Raiffeisen persegue un basso Cost Income Ratio (rapporto tra costi e ricavi) preservando la massima sicurezza. Nell'esercizio in rassegna esso è stato nuovamente migliorato.

Anche nel 2017 Raiffeisen è stata tra le banche più sicure della Svizzera e da anni gode di un rating di Moody's costantemente elevato, Aa2 (con previsione stabile). Il raggruppamento delle Banche Raiffeisen in un'unione di cooperative con gestione dei rischi a livello di Gruppo, crea una salda comunanza di rischi, basata sulla solidarietà, e redditizia da anni. Presso Raiffeisen non vi sono dipendenze dovute a partecipazioni maggioritarie: ogni socio ha solo un voto.

Valori fondamentali

Il modello aziendale cooperativo fondato sui valori costituisce il nucleo del Gruppo Raiffeisen. I suoi valori fondamentali «Credibilità», «Sostenibilità», «Vicinanza» e «Imprenditorialità» sono la base dell'attività operativa e del rapporto con i collaboratori. Non è la massimizzazione degli utili a breve termine a essere in primo piano, ma il benessere a lungo termine dei soci.

Nell'esercizio in rassegna Raiffeisen Svizzera ha proceduto, insieme alle Banche Raiffeisen, a una verifica della visione e della missione del Gruppo Raiffeisen basate su questi quattro valori fondamentali. Gli orientamenti strategici sono definiti dalla Direzione e dal Consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera e si applicano a tutto il Gruppo. Ogni Banca Raiffeisen adegua la strategia, in sede di attuazione, alla situazione locale e agisce in qualità di impresa autonoma e unica responsabile nel quadro della strategia di base valida a livello di Gruppo.

Trasformazione digitale

La trasformazione digitale è per Raiffeisen un'opportunità non solo per l'attività bancaria, ma anche per l'ulteriore sviluppo del modello cooperativo.

Grazie al suo sistematico e sostenibile orientamento al futuro digitale, Raiffeisen ha ampliato l'offerta di servizi digitali. Il rinnovo del sistema bancario core costituisce inoltre la base di ulteriori progetti di digitalizzazione. I clienti Raiffeisen non solo beneficiano della più capillare rete di sportelli bancari della Svizzera, ma anche di canali digitali sempre più differenziati.

Inoltre il RAI Lab promuove presso Raiffeisen una cultura dell'innovazione dinamica, stimolando innovazioni e nuovi modelli aziendali. Un esempio è l'«Innovation Challenge», in occasione della quale oltre 100 collaboratori hanno elaborato idee innovative per Raiffeisen durante due giorni.

Per i collaboratori Raiffeisen la moderna infrastruttura IT crea le condizioni per modelli di lavoro interessanti e al passo con i tempi.

Modello cooperativo

Il dialogo e la partecipazione sono tratti essenziali del modello aziendale cooperativo. Il diritto dei soci di partecipare alle decisioni e il principio del voto capitario garantiscono processi decisionali democratici, prevengono la dominanza di singoli interessi e favoriscono un orientamento della Banca sostenibile e a lungo termine.

Anche nell'esercizio in rassegna le Banche Raiffeisen hanno vissuto il modello cooperativo in modo attivo. Circa 400'000 soci hanno preso parte all'Assemblea generale di una delle Banche Raiffeisen, dove hanno avuto la possibilità di partecipare alle decisioni di politica aziendale.

Offerta di prodotti e servizi orientata alle esigenze

Un'offerta di prodotti e servizi orientata alle esigenze è un requisito fondamentale per una presenza duratura sul mercato. Le esigenze dei soci hanno la massima importanza, proprio in considerazione della struttura cooperativa.

Anche nell'esercizio in rassegna Raiffeisen Svizzera ha introdotto nuovi prodotti e servizi, adeguandosi in tal modo al cambiamento delle esigenze della clientela.

Nell'esercizio in rassegna è inoltre cresciuta ulteriormente la domanda di fondi d'investimento Futura. Essi hanno fatto registrare afflussi netti pari a CHF 831.1 milioni. Tenendo conto dei movimenti del mercato, il volume dei fondi d'investimento Futura è aumentato addirittura di CHF 1.2 miliardi a circa CHF 5.86 miliardi. Ciò corrisponde a una crescita del 26.2 per cento, a fronte del 13.9 per cento dei prodotti convenzionali. La quota di fondi Futura del volume totale di fondi Raiffeisen è pertanto passata dal 53.7 al 59.3 per cento. Oltre 1'500 clienti hanno optato nel 2017 per una pianificazione ottimale degli investimenti avvalendosi di una consulenza per la proprietà di abitazione con valutazione energetica degli immobili (eValo). Maggiori informazioni sui prodotti sostenibili di Raiffeisen sono disponibili su www.raiffeisen.ch/sostenibilita.

Impegno sociale

Sia sul piano nazionale sia su quello regionale, Raiffeisen si impegna da decenni per un circuito economico sano e una vita sociale diversificata. Raiffeisen sostiene, in tutte le regioni, associazioni attive nella promozione della pluralità culturale, sportiva, musicale e sociale. Le sponsorizzazioni del Gruppo Raiffeisen ammontano complessivamente a circa CHF 30 milioni all'anno.

Con il programma «MemberPlus» Raiffeisen offre ai propri clienti privati e aziendali con societariato un plusvalore. Nell'ambito dell'offerta estiva per i soci, nell'esercizio in rassegna, essi si sono recati in Ticino, hanno partecipato a concerti e ad altri eventi culturali a prezzi scontati e hanno visitato più di 600'000 volte oltre 500 musei in tutta la Svizzera. I clienti aziendali con societariato hanno beneficiato di offerte per eventi dedicati alla clientela o ai collaboratori e di consulenze energetiche. Inoltre hanno avuto la possibilità di partecipare a manifestazioni dei Raiffeisen Centri Imprenditoriali.

Nel 2017 i soci Raiffeisen hanno usufruito più di 1 milione di volte delle offerte. Oltre a un plusvalore per i soci, con questi programmi Raiffeisen ha generato anche impulsi significativi per il turismo e l'economia svizzeri.

Nel quadro dell'impegno in ambito sportivo, Raiffeisen è partner di Swiss-Ski dal 2005 e sostiene numerose federazioni e club sciistici locali. Per quanto riguarda il calcio, Raiffeisen sostiene dal 2012 la Raiffeisen Super League in qualità di sponsor principale, oltre 90 Raiffeisen Football Camp e i Super League Family Day. Anche per Special Olympics Switzerland Raiffeisen si è impegnata nelle discipline del calcio e degli sport invernali. In qualità di partner, Raiffeisen sostiene inoltre il progetto «Radio Blind Power», che, grazie all'audiodescrizione, consente anche a persone ipovedenti di seguire le partite della Raiffeisen Super League. Nell'esercizio in rassegna Raiffeisen ha devoluto in totale oltre un milione di franchi a più di 20'000 giovani promesse dello sport.

Con la piattaforma per la raccolta di donazioni e il finanziamento di progetti, eroilocali.ch, Raiffeisen mette inoltre a disposizione dal 2017 una piattaforma gratuita per il finanziamento di progetti locali attraverso la quale sono state già raccolte donazioni per oltre due milioni di franchi. Maggiori informazioni su cinque di questi progetti sono disponibili su raiffeisen.ch/rapportodigestione.

Anche i collaboratori Raiffeisen si impegnano in vari progetti di pubblica utilità. Nel quadro del programma di corporate volunteering «Raiffeisen Community Engagement», basato sulla messa a disposizione di competenze, nell'esercizio in rassegna sono state sostenute dieci organizzazioni non-profit nell'affrontare problematiche concrete concernenti tematiche sociali, ecologiche e di economia regionale.

Infine Raiffeisen fornisce anche un contributo al finanziamento della collettività svizzera. Ciò avviene da un lato direttamente tramite imposte e tasse, dall'altro indirettamente con la remunerazione delle quote dei soci e, in misura molto maggiore, mediante la creazione di posti di lavoro locali.

Gestione aziendale sostenibile

Anche nella gestione aziendale e nell'acquisto di beni e servizi Raiffeisen è attenta alla sostenibilità sociale ed ecologica nell'intera catena di creazione del valore.

Conto del valore aggiunto

 

Esercizio in rassegna in milioni di CHF

Esercizio precedente in milioni di CHF

Esercizio in rassegna in %

Esercizio precedente in %

Origine del valore aggiunto

 

 

 

 

Risultato societario (= ricavi netti)

3’310

3’108

100.0

100.0

Altri costi d’esercizio

-618

-606

18.7

19.5

Ricavi straordinari

119

75

3.6

2.4

Costi straordinari

-4

-4

-0.1

-0.1

Valore aggiunto lordo

2’807

2’573

84.8

82.8

Rettifiche di valore su partecipazioni nonché ammortamenti su immobilizzazioni materiali e valori immateriali

-188

-260

5.7

8.4

Variazioni di accantonamenti e altre rettifiche di valore nonché perdite

1

-6

-0.0

0.2

Valore aggiunto netto

2’620

2’307

79.2

74.2

Ripartizione del valore aggiunto

 

 

 

 

Collaboratori (spese per il personale)

1’395

1’380

53.2

59.8

Soci (remunerazione delle quote sociali: proposta all’AG)

51

44

1.9

1.9

Mano pubblica

233

174

8.9

7.5

di cui imposte sugli utili pagate

177

153

6.8

6.6

di cui costituzione/scioglimento di accantonamenti per imposte latenti

56

21

2.1

0.9

Rafforzamento delle riserve (autofinanziamento)

941

709

35.9

30.7

Totale

2’620

2’307

100.0

100.0

Indici sul valore aggiunto

 

 

 

 

Valore aggiunto lordo per ogni posto di lavoro a tempo pieno in migliaia di CHF*

300

277

 

 

Valore aggiunto netto per ogni posto di lavoro a tempo pieno in migliaia di CHF*

280

249

 

 

Numero di posti di lavoro a tempo pieno (in media)

9’343

9’281

 

 

* Calcolato sul numero medio di collaboratori

Anche nell'esercizio in rassegna è stata garantita la sostenibilità nella catena di fornitura e nell'outsourcing a organizzazioni partner con l'adozione di principi e criteri specifici costantemente aggiornati. Fornitori e organizzazioni partner di Raiffeisen, oltre a criteri economici, devono soddisfare anche criteri ambientali e sociali.

Il bilancio delle emissioni di gas serra dal 2017 si fonda su una nuova base di calcolo e ammonta ora a 14'552 tonnellate di CO2 equivalenti. Con l'utilizzo della nuova base di calcolo il valore rettificato delle emissioni è sceso di 2'484 tonnellate (15 per cento) rispetto all'esercizio precedente. Le emissioni per ogni collaboratore (equivalente a tempo pieno) ammontano a 1.499 tonnellate di CO2 nel periodo in rassegna. Entro il 2020 Raiffeisen intende ridurre le emissioni di CO2 del 30 per cento rispetto al livello del 2012. Le emissioni di gas serra presso Raiffeisen sono prevalentemente determinate dal consumo energetico degli edifici (elettricità e riscaldamento) e dagli spostamenti di lavoro (traffico automobilistico, pubblico e aereo).

Il consumo energetico degli edifici nel Gruppo Raiffeisen è rimasto stabile rispetto all'esercizio precedente. Attualmente esso ammonta a 72.4 gigawattore, ovvero pari a 7'455 kilowattore per ogni collaboratore equivalente a tempo pieno. L'energia di riscaldamento indicata proviene meno da fonti fossili ed è nettamente inferiore, mentre il consumo di energia elettrica è aumentato. Questo spostamento è dovuto alla nuova base di calcolo, al consolidamento e alla concentrazione di sedi all'interno del Gruppo Raiffeisen nonché alle ristrutturazioni presso la sede di San Gallo.

Con 20.6 milioni di chilometri, gli spostamenti di lavoro sono rimasti stabili. Per ogni collaboratore sono stati percorsi 2'119 chilometri per tutte le categorie di traffico. Le emissioni legate agli spostamenti di lavoro sono state limitate grazie alla sensibilizzazione dei collaboratori e alla soglia massima di 130 g CO2/km per la propria flotta dei veicoli di Raiffeisen. I viaggi nazionali di trasporto valori sono aumentati a seguito dello sviluppo del mercato, mentre il traffico aereo è nettamente diminuito.

Nel 2017 il Gruppo Raiffeisen ha consumato circa 1'500 tonnellate di carta, per lo più prodotta in modo sostenibile. Il recupero della carta è garantito centralmente attraverso un partner esterno per tutte le unità di Raiffeisen Svizzera, per la maggioranza delle sedi delle società del Gruppo e per circa i due terzi delle Banche Raiffeisen. Il consumo di carta è incluso nel bilancio CO2 e nell'esercizio in rassegna due terzi degli stampati sono stati acquistati a impatto zero sul clima.

Dati ambientali

Categoria

Unità

Raiffeisen Svizzera e società del Gruppo

Banche Raiffeisen (Banche incluse nella rilevazione)

Stima (Banche non incluse)

Gruppo Raiffeisen (totale)

Gruppo Raiffeisen variazione in %

Gruppo Raiffeisen (totale) per unità di personale

Energia per edifici (totale):

kWh

15’002’000

29’626’000

27’761’000

72’389’000

0

7’455

Elettrica

kWh

12’426’000

19’908’000

14’032’000

46’366’000

22

4’775

Energia termica

kWh

2’576’000

9’718’000

13’729’000

26’023’000

-24

2’680

 

 

 

 

 

 

 

 

Viaggi di affari (totale)

km

16’042’000

1’871’000

2’664’000

20’577’000

2

2’119

di cui trasporto pubblico (ferrovia, bus, tram)

km

4’720’000

895’000

1’842’000

7’458’000

3

768

di cui traffico stradale autovetture private (veicoli privati)

km

2’002’000

975’000

822’000

3’799’000

-4

391

di cui traffico stradale autovetture dell’ impresa (veicoli aziendali)

km

4’471’000

 

4’471’000

6

460

di cui traffico stradale corrieri

km

3’714’000

3’714’000

24

382

di cui traffico aereo passeggeri

km

367’000

367’000

-15

38

di cui traffico aereo merci

tonnellate- chilometro

768’000

768’000

3

79

consumo di carta

tonnellate

 

 

 

1’520

0.16

consumo di acqua

tonnellate

18’000

90’000

118’000

226’000

23

 

 

 

 

 

 

 

 

Emissioni di gas serra da energia e trasporto *

tonnellate CO 2 eq

6’440

2’924

5’188

14’552

-15

1.50

di cui scope 1

tonnellate CO 2 eq

1’633

1’696

4’055

7’384

-2

0.76

di cui scope 2

t.CO 2 eq

71

317

0

388

171

0.04

di cui scope 3

tonnellate CO 2 eq

4’736

911

1’133

6’780

-27

0.70

* Vengono rilevate le fonti di emissioni rilevanti per il consumo energetico e i viaggi d’affari di Raiffeisen. Le tre categorie delle basi di rilevazione sono: – scope 1: emissioni dirette di gas serra da fonti fisse all’interno dell’azienda stessa, per esempio riscaldamento o veicoli propri – scope 2: emissioni indirette di gas serra derivanti dalla generazione di energia all’esterno dell’azienda, per esempio energia elettrica e teleriscaldamento – scope 3: altre emissioni indirette di gas serra all’esterno dell’azienda da processi a monte o a valle, per esempio viaggi d’affari in treno o fasi preliminari della fornitura di energia Il calcolo delle emissioni di gas serra si basa sui fattori di emissione degli indicatori VfU 2015. Rilevamento dei dati ambientali 2017 con base di dati ampliata e comprendente anche gli esercizi precedenti: le stime sono state effettuate sempre ipotizzando il consumo massimo. Grazie alla maggiore esperienza in materia di rilevamento dei dati e all’ottimizzazione di un’interfaccia è stato possibile prendere in considerazione più punti di misurazione. A seguito del miglioramento della qualità dei dati, singoli valori di consumo hanno subito uno spostamento nella stima. Tale miglioramento della qualità di dati si può applicare con effetto retroattivo fino all’anno 2012. In tal modo si garantisce il monitoraggio dell’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra del 30% rispetto all’anno di base 2012.

Con il sistema interno di incentivazione «Pro Futura» le Banche Raiffeisen dispongono dal 2017 di uno strumento orientato alla prassi. Con questa applicazione è possibile attuare misure per la riduzione delle emissioni e del consumo di risorse, per la sostituzione con energie rinnovabili, per la compensazione di emissioni inevitabili e per la sensibilizzazione dei collaboratori. Nell'esercizio in rassegna l'applicazione disponibile in tre lingue è stata utilizzata da oltre 50 Banche Raiffeisen.

Stakeholder

Lo scambio e la comunicazione trasparente con i diversi gruppi d'interesse ha per Raiffeisen priorità elevata. Tra i principali gruppi d'interesse Raiffeisen figurano i clienti, i soci, i collaboratori, i partner di cooperazione nonché la società e la politica. Le esigenze dei gruppi d'interesse sono sistematicamente e regolarmente individuate e valutate, ad esempio mediante sondaggi tra i clienti, in occasione dell'Assemblea generale annuale dei soci o di eventi dedicati ai collaboratori.

Fattori ambientali e sociali nella gestione dei rischi

Raiffeisen riconosce fattori ambientali e sociali nella valutazione del rischio. Essi possono manifestarsi in diverse categorie di rischio e vengono di conseguenza inclusi nella gestione dei rischi del Gruppo. Raiffeisen Svizzera verifica costantemente l'efficacia del proprio processo di gestione dei rischi. Nell'esercizio in rassegna è stata avviata una relativa discussione sulla gestione dei rischi ambientali e sociali. Maggiori informazioni sulla gestione dei rischi nel capitolo Politica dei rischi.