Premessa

Prof. Dr. Pascal Gantenbein e Dr. Patrik Gisel

Anche il 2017 è stato un anno intenso e positivo per il Gruppo Raiffeisen in cui spiccano l'introduzione del nuovo sistema bancario core e la migrazione di una prima tranche di Banche a fine anno. Grazie alla modernizzazione del sistema IT di Raiffeisen, semplifichiamo i nostri processi e gettiamo le basi per futuri progetti nell'ambito della digitalizzazione. Questa innovativa piattaforma ci permette di compiere un grande passo avanti verso il futuro.

Il 2017 è stato molto positivo anche dal punto di vista finanziario. Grazie alle ottime chiusure delle Banche Raiffeisen in tutta la Svizzera abbiamo realizzato un eccellente risultato, crescendo in tutte le voci di ricavo:

  • Nel nostro core business, le operazioni ipotecarie e di risparmio, siamo nuovamente riusciti a rafforzare la nostra posizione di banca retail leader in Svizzera. Allo scopo di consolidare ulteriormente il settore clientela privata, fondamentale per Raiffeisen, nel 2017 abbiamo lanciato in due regioni un progetto pilota per la commercializzazione di immobili. In tal modo offriamo ai clienti solide conoscenze di mercato e una consulenza globale per l'acquisto e la vendita di proprietà di abitazione private.
  • Nel 2017, le Banche Raiffeisen hanno registrato afflussi di nuovi fondi netti nelle attività d'investimento a livelli record. Allo stesso tempo è stata intensificata la collaborazione con Notenstein La Roche Banca Privata SA. Dal 2017 la clientela investimenti può investire in aziende della propria regione con panieri azionari regionali.
  • Nel 2017 il numero di clienti aziendali è nettamente aumentato, rafforzando la nostra posizione sul mercato. Al contempo il Raiffeisen Centro Imprenditoriale (RCI) è diventato un elemento centrale della strategia per la clientela aziendale. L'anno scorso è stato inoltre assegnato, con forte presenza mediatica, il primo Premio Raiffeisen agli imprenditori Svizzera orientale. Raiffeisen si è complessivamente posizionata quale Banca competente e credibile per imprenditori e imprenditrici.

L'anno scorso la strategia di cooperazione di Raiffeisen è stata ulteriormente accentuata. In tal senso, al 1° gennaio 2019 Avaloq acquisirà la partecipazione all'attuale joint venture ARIZON di Raiffeisen Svizzera. In questo contesto Raiffeisen Svizzera ha venduto a Warburg Pincus la sua partecipazione del dieci per cento nel gruppo Avaloq. Anche la vendita della partecipazione in Helvetia Holding SA si fonda sulla convinzione che per il successo di una collaborazione non sia necessaria una partecipazione finanziaria. Inoltre dal 2017 Raiffeisen Svizzera e Pro Senectute Svizzera riuniscono le proprie competenze in una cooperazione nei settori Previdenza e Abitazione.

L'anno scorso vi sono stati cambiamenti anche a livello organizzativo. Siamo molto lieti dell'elezione di due nuovi membri del Consiglio di amministrazione durante l'Assemblea dei delegati di giugno. L'elezione di Laurence de la Serna e del Prof. Dr. Pascal Gantenbein è avvenuta nell'ottica della pianificazione delle successioni dei prossimi anni. Raiffeisen Svizzera ha inoltre comunicato una nuova struttura dipartimentale e dirigenziale, valida dal 1° gennaio 2018, con cui si mira a rafforzare il focus sulla clientela. I canali IT e i canali clienti acquisiscono quindi maggiore rilevanza e, grazie al nuovo dipartimento «Rischio & Compliance», è disponibile un punto di riferimento che si occupa attivamente delle sfide in ambito normativo.

A nome del Consiglio di amministrazione e della Direzione di Raiffeisen Svizzera teniamo a ringraziare vivamente tutti i soci e i clienti per la fiducia accordataci, a maggior ragione considerando la copertura mediatica provocata dal procedimento penale a carico dell'ex Presidente della Direzione, Dr. Pierin Vincenz. Allo stesso modo ringraziamo anche i nostri collaboratori per l'enorme impegno profuso. Insieme, anche l'anno scorso, abbiamo compiuto progressi sostanziali e creato le condizioni per un futuro ricco di successi.

Per l'anno in corso prevediamo ancora una congiuntura in costante ripresa. Secondo le attuali stime Raiffeisen per il 2018 il prodotto interno lordo svizzero crescerà del 2.1 per cento. Malgrado un mercato sempre difficile, determinato dal perdurare del contesto di tassi bassi, nel periodo in rassegna ci aspettiamo una crescita nel core business.

Prof. Dr. Pascal Gantenbein 
Vicepresidente del Consiglio di
amministrazione di Raiffeisen Svizzera

Dr. Patrik Gisel
Presidente della Direzione di
Raiffeisen Svizzera