14’285

14’285 franchi per un pump track

Il pump track di Walkringen potrebbe essere uno dei progetti eroilocali realizzati più velocemente: sei settimane per raccogliere i fondi, sei giorni per costruire la struttura. Il supporto dei compaesani è stato grande.

«Sciistico» è ancora presente nel nome, tuttavia l'associazione non è più un classico club sciistico. «Oggi abbiamo bisogno molto più di olio per catene che di cera per sci», spiega Rafael Meier, membro del Consiglio direttivo del club sciistico e sportivo di Walkringen. «Siamo un'associazione polisportiva. Negli ultimi anni è aumentata molto la percentuale di persone che praticano ciclismo e mountain bike.» Non c'è quindi da meravigliarsi che l'associazione si sia impegnata anche a costruire un pump track.

Questa struttura con molte cunette e curve, può essere percorsa in mountain bike, kickboard, monopattino o skateboard. «L'obiettivo consiste nell'evitare di pedalare o di frenare e nel regolare la velocità unicamente usando braccia e gambe», spiega Rafael Meier. Bambini, giovani e adulti possono pertanto migliorare equilibrio e abilità.

Il supporto dei compaesani è stato grande e i responsabili del progetto non sono stati ostacolati da nessuno. Sei settimane per raccogliere i fondi, sei giorni per costruire la struttura, obiezioni nessuna. «Si poteva usare già due ore dopo l'asfaltatura.» Nel frattempo, anche Rafael Meier ha potuto fare i suoi primi giri. «Un'esperienza al top.»

Trovate tutta la storia su eroilocali.ch/pumptrack.

Fotografie: Anna-Tina Eberhard