Consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera

Lo sviluppo strategico del Gruppo, la gestione finanziaria e la supervisione della Direzione di Raiffeisen Svizzera rappresentano i compiti fondamentali del Consiglio di amministrazione. Alla data di chiusura del bilancio il Consiglio di amministrazione conta nove Membri. Possono diventare Membri del Consiglio di amministrazione solo i soci di una Banca Raiffeisen affiliata.

Nessun Membro del Consiglio di amministrazione ha intrattenuto negli ultimi due anni un rapporto di lavoro alle dipendenze di Raiffeisen Svizzera. Inoltre nessun Membro del Consiglio di amministrazione intrattiene con Raiffeisen Svizzera alcuna relazione d'affari che per sua natura o portata comporti un conflitto d'interessi.

Nel 2018 – a seguito di critiche circa inadempienze nella corporate governance negli anni 2012 a 2015 – si è proceduto a un rinnovamento totale del Consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera. L'opera di professionalizzazione tiene conto anche dei requisiti posti dalla FINMA a Raiffeisen. I nuovi Membri del Consiglio di amministrazione possiedono approfondite conoscenze negli ambiti legale, banca & finanza, IT, immobili, gestione dei rischi, compliance e attività di audit. In tal modo i Membri si completano in maniera ottimale rendendo possibile una collaborazione proficua ed efficiente nell'interesse dell'intero Gruppo bancario. Tutti i Membri del Consiglio di amministrazione sono considerati indipendenti nel senso della Circ. FINMA 2017/1, nm. 18-22.

Grazie alle specifiche competenze dei Membri del Consiglio di amministrazione, Raiffeisen Svizzera tiene conto degli standard sempre più elevati richiesti a un gruppo bancario quale Raiffeisen. I diversi profili consentono al Consiglio di amministrazione di gestire e monitorare in modo mirato le sfide strategiche e il futuro processo di trasformazione del Gruppo Raiffeisen.

Membri del Consiglio di amministrazione

Guy Lachappelle

Presidente del Consiglio di amministrazione
Membro della Commissione strategia e finanze
Membro del Comitato di nomina e remunerazione

Nato nel
1961

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2018

In carica fino al
2020

Attività professionale
Presidente del Consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera

* Dimissioni effettive al 4 giugno 2019

Esperienze professionali

    Banca Cantonale di Basilea, Basilea (2010–2018)
  • Chief Executive Officer e Presidente della Direzione del Gruppo (2013–2018)
  • Responsabile Clientela aziendale/Membro della Direzione del Gruppo (2010–2013)
  • Banca Coop, Basilea (2006–2010)
  • Responsabile Crediti e Produzione/Membro della Direzione (2008–2010)
  • Responsabile Crediti Svizzera nord-occidentale (2006–2008)
  • Banca Cial, Basilea (1999–2006)
  • Responsabile Gestione dei rischi/Membro della Direzione (2005–2006)
  • Responsabile Gestione crediti (1999–2005)
  • Credit Suisse Group, Basilea e Aarau (1994–1999)
  • Diverse funzioni direttive e manageriali
  • A & U Kaderberatung, Basilea (1990–1994)
  • Consulente aziendale e partner

Formazione

  • Executive MBA HSG, Università di San Gallo (2002–2004)
  • Formazione post-laurea in gestione del personale, SSQEA Olten (1991–1993)
  • Laurea in giurisprudenza, lic. iur., Università di Basilea (1982–1988)

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • Membro del Consiglio di amministrazione di WGN, Wohnbau-Genossenschaftsverband Nordwest, Basilea*
  • Membro del Consiglio di amministrazione dell'Associazione Svizzera dei Banchieri (ASB)
  • Socio di Menschen im Alter GmbH

Appartenenza ad associazioni

  • SwissVR (Associazione dei Membri del Consiglio di amministrazione)

Prof. Dr. Pascal Gantenbein

Vicepresidente del Consiglio di amministrazione
Presidente della Commissione strategia e finanze
Membro del Comitato di rischio

Nato nel
1970

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2017

In carica fino al
2020

Attività professionale
Professore ordinario di gestione finanziaria presso la Facoltà di Scienze economiche dell'Università di Basilea nonché decano della Facoltà di scienze economiche (dal 2007); Docente di Corporate Finance presso l'Università di San Gallo (HSG) (dal 2008)

Esperienze professionali

  • Professore ospite presso l'HEC Parigi (FR), l'Università di Ginevra (CH), l'HEC Montréal/École des hautes études commerciales (CAN) nonché presso la Wits Business School/University of the Witwatersrand Johannesburg (SA) (2006–2012)
  • Docente incaricato all'Università del Liechtenstein (2004–2013)

Formazione

  • Soggiorni di ricerca presso la University of Southern California/USC (USA), la University of California Los Angeles/UCLA (USA), l'Università di Maastricht (NL) e presso l'Indian Institute of Management Bangalore/IIMB (IND) (2003–2016)
  • Abilitazione presso l'Università di San Gallo (HSG) (2000–2004)
  • Licenza e dottorato in economia aziendale presso l'Università di San Gallo (HSG) (1990–1999)

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • nessuno

Appartenenza ad associazioni

  • The Royal Institution of Chartered Surveyors (RICS)
  • Urban Land Institute (ULI)

Andrej Golob

Membro del Consiglio di amministrazione
Membro della Commissione strategia e finanze

Nato nel
1965

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2018

In carica fino al
2020

Attività professionale
Fondatore/Presidente del Consiglio di amministrazione/Chief Executive Officer di karldigital AG, Olten (dal 2018)

Esperienze professionali

    Equatex SA, Zurigo (2015–2017)
  • Chief Executive Officer
  • Swisscom SA, Zurigo (2014–2015)
  • Executive Vice President e Membro della Direzione di Swisscom Grandi Aziende
  • Swisscom IT Services Workplace AG, Zurigo (2011–2013)
  • Chief Executive Officer
  • Diverse mansioni di senior management presso Hewlett-Packard, (1992–2011); tra cui:
  • Director Distribution Sales and Development Europe, Middle East & Africa (EMEA), Hewlett-Packard International, Dübendorf (2008–2011)
  • Sales Director Corporate, Enterprise & Public Segment, Middle East, Mediterranean & Africa, Hewlett-Packard International, Dübendorf (2007–2008)
  • Country General Manager della divisione HP Services, Hewlett-Packard Schweiz, Dübendorf (2006–2007)
  • Country General Manager della divisione Personal Systems Group, Hewlett-Packard Schweiz, Dübendorf (2002–2006)

Formazione

  • Breakthrough Program for Senior Executives, IMD Losanna (2007)
  • Master in Business Administration (lic. oec. HSG), Università di San Gallo (1991)

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • Presidente del Consiglio di amministrazione della Banca Raiffeisen Olten società cooperativa

Appartenenza ad associazioni

  • Industrie- und Handelsverein Olten
  • Swiss Institute of Directors

Thomas A. Müller

Membro del Consiglio di amministrazione
Presidente del Comitato di rischio
Membro del Comitato di controllo

Nato nel
1965

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2018

In carica fino al
2020 

Attività professionale
Membro indipendente del Consiglio di amministrazione e Presidente della Commissione svizzera delle Offerte Pubbliche d'Acquisto

* Dimissioni dalla funzione il 12 novembre 2018
** Dimissioni effettive al 31 marzo 2019

Esperienze professionali

    EFG International, Zurigo e Lugano* (2018)
  • Group Chief Risk Officer/Membro della Direzione
  • BSI (nel Gruppo EFG), Lugano (2016–2017)
  • Chief Executive Officer
  • Banca J. Safra Sarasin Ltd, Basilea (2010–2016)
  • Group Chief Financial Officer/Membro della Direzione
  • Gruppo Swiss Life, Zurigo (2006–2009)
  • Group Chief Financial Officer & Chief Risk Officer/Membro della Direzione del Gruppo
  • Banca del Gottardo/Gruppo Swiss Life, Lugano (2002–2005)
  • Chief Financial & Risk Officer/Membro della Direzione
  • Marc Rich Holding AG, Zugo (1997–2000)
  • Responsabile Negoziazione Fixed Income
  • Credit Suisse/Banca Popolare Svizzera, Zurigo (1991–1997)
  • Responsabile servizio Tesoreria, Membro della Direzione
  • Responsabile Asset & Liability Management, Membro dei quadri

Formazione

  • High Performance Boards, IMD Losanna (2016)
  • Master of Business Administration (MBA), IMD Losanna (2001)
  • Master in economia nazionale (lic. rer. pol.), Università di Berna (1986–1991)

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • Presidente della Commissione Svizzera delle Offerte Pubbliche d'Acquisto, Zurigo
  • Presidente del Consiglio di amministrazione di Credit Exchange SA, Zurigo
  • Mandati su incarico del Gruppo EFG**: Membro del Consiglio di amministrazione di BSI SA, Lugano/Membro del Consiglio di amministrazione e responsabile Comitato audit, Banque Oudart, Parigi/Membro dei Consigli di fondazione delle Casse pensioni EFG e BSI

Appartenenza ad associazioni

  • SwissVR (Associazione dei Membri del Consiglio di amministrazione)

Thomas Rauber

Membro del Consiglio di amministrazione
Presidente del Comitato di nomina e remunerazione

Nato nel
1966

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2018

In carica fino al
2020

Attività professionale
Direttore/titolare di TR Management GmbH (consulenza aziendale), Tafers; Direttore/titolare di TR Invest AG (società privata di partecipazione in PMI), Tafers (dal 2010)

Esperienze professionali

    Gruppo Meggitt (Meggitt PLC, Christchurch, UK) (1997–2010)
  • CFO and Deputy General Manager, Meggitt SA, Villars-sur-Glâne, Friburgo (2008–2010)
  • General Manager, Vibro-Meter France SAS (2005–2007)
  • Finance Director, Vibro-Meter SA, Villars-sur-Glâne, Friburgo (1997–2005)
  • DANZAS (oggi DHL), sede principale Basilea (1992–1997)
  • Head of Controlling Eurocargo Division (1996–1997)
  • Head Corporate Finance IT Coordination (1994–1996)
  • Regional Controller (Europe) (1992–1994)
  • Società di Banca Svizzera, Basilea (1990–1992)

Formazione

  • Executive General Management, IMD Losanna (2005)
  • Lic. rer. pol. economia aziendale, Università di Friburgo (1986–1990) 

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • Membro dell'Associazione padronale del Canton Friburgo
  • Membro nel Gran Consiglio del Canton Friburgo
  • Membro del Consiglio di amministrazione di Fastlog AG, Emmen e Thun
  • Presidente del Consiglio di amministrazione della Banca Raiffeisen Friburgo Est società cooperativa

Appartenenza ad associazioni

  • nessuna

Olivier Roussy

Membro del Consiglio di amministrazione
Membro della Commissione strategia e finanze
Membro del Comitato di controllo

Nato nel
1964

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2014

In carica fino al
2020

Attività professionale
Fondatore e amministratore di Major Invest SA, consulenza finanziaria, Yverdon-les-Bains (dal 2012)

Esperienze professionali

    MAJOR INVEST SA 
  • Consulente finanziario indipendente (dal 2017)
  • Gestore patrimoniale indipendente (2012–2017)
  • Banca Cantonale di Friburgo (2010–2011)
  • Responsabile team Private Banking
  • Deutsche Bank (Suisse) SA (2005–2010)
  • Investment Manager
  • CS e UBS Zurigo, Ginevra e Losanna (1987–2000)
  • Portfolio manager/investment advisor/relationship manager

Formazione

  • Certificato per Consiglio di amministrazione Swiss Board Institute (2017)
  • CIWM Certified International Wealth Manager AZEK (2005)
  • FAME Financial Asset Management and Engineering SFI (2003)
  • CIIA Certified International Investment Analyst AZEK (2003)
  • MBA Business School Losanna (2002–2003)

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • Presidente del Consiglio di amministrazione di Major Invest SA, Yverdon-les-Bains

Appartenenza ad associazioni

  • Swiss Institute of Directors

Dr. Beat Schwab

Membro del Consiglio di amministrazione
Membro del Comitato di controllo
Membro del Comitato di nomina e remunerazione

Nato nel
1966

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2018

In carica fino al
2020

Attività professionale
Imprenditore autonomo e Membro di Consigli di amministrazione (dal 2017)

* Dimissioni al 31 dicembre 2018

Esperienze professionali

    Credit Suisse AG, Zurigo (2012–2017)
  • Head Real Estate Investment Management/Managing Director
  • Wincasa AG, Winterthur (2006–2012)
  • Chief Executive Officer
  • ISS Svizzera SA/Sevis AG, Facility Management, Zurigo/Basilea (1999–2006)
  • Membro della Direzione/Direttore Sviluppo aziendale
  • Credit Suisse First Boston, Zurigo (1998–1999)
  • Responsabile Fixed Income/Forex Research Svizzera, Director
  • UBS Economic Research, Zurigo (1992–1997)
  • Responsabile Ricerca congiunturale & Analisi di settore, Vice President

Formazione

  • Master of Business Administration, Columbia University, New York (1996–1997)
  • Conclusione del dottorato e conseguimento del titolo Dr. rer. pol. (1993–1995)
  • Laurea in economia nazionale (lic. rer. pol.), Università di Berna (1987–1992)

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • Presidente del Consiglio di amministrazione di Zug Estates Holding SA, Zugo
  • Vicepresidente del Consiglio di amministrazione di pom+ Group AG & pom+ Consulting AG, Zurigo
  • Membro del Consiglio di amministrazione e Membro dell'Audit, Risk & Compliance Committee di Credit Suisse Asset Management (Svizzera) SA, Zurigo*
  • Membro del Consiglio di vigilanza Credit Suisse Asset Management Immobilien KAG, mbh, Francoforte*
  • Membro del Consiglio di amministrazione e responsabile del comitato audit delle Ferrovie federali svizzere FFS, Berna
  • Membro del Consiglio di amministrazione e responsabile dell'Audit & Risk Committee di Varia US Properties SA, Zugo
  • Membro del Consiglio di fondazione di SKB 1809, in precedenza Cassa risparmio Basilea

Appartenenza ad associazioni

  • nessuna

Karin Valenzano Rossi

Membro del Consiglio di amministrazione
Membro del Comitato di rischio
Membro del Comitato di nomina e remunerazione

Nata nel
1972

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2018

In carica fino al
2020

Attività professionale
Giudice del Tribunale d'onore dell'Associazione Svizzera di Gestori di Patrimoni (ASG), Zurigo (dal 2016); Partner dello studio legale Walder Wyss SA, Zurigo; Partner dello studio notarile Jermini/Valenzano, Lugano (oggi Jermini Valenzano Fornara) (dal 2015); Incaricata di inchieste della FINMA, Berna (con gli studi legali di riferimento) (dal 2014); Docente presso AKAD Banking + Finance (Scuola Specializzata Superiore di Banca e Finanza, SSSBF), Centro di Studi Bancari, Vezia (oggi Kalaidos Banking + Finance School), The Banking Diploma (Swiss Banking) (dal 2007); Docente al Centro di Studi Bancari, Vezia (dal 2004)

Esperienze professionali

    Studio Spiess Brunoni Pedrazzini Molino, oggi Studio Molino Adami Galante, Lugano (2001–2014)
  • Avvocato e dal 2002 Notaio
  • Partner dal 2009

Formazione

  • Ammissione all'Ordine dei Notai del Canton Ticino (2002)
  • Ammissione all'Ordine degli Avvocati del Cantone Ticino (2000)
  • Laurea in giurisprudenza, Università di Friburgo (1991–1997)

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • Membro del Consiglio di amministrazione della Banca Raiffeisen Lugano
  • Vicepresidente PLR Ticino
  • Membro del Consiglio comunale di Lugano, capogruppo PLR

Appartenenza ad associazioni

  • Federazione Svizzera degli Avvocati (FSA)
  • Ordine degli Avvocati del Cantone Ticino (OATI)
  • Ordine dei Notai del Canton Ticino (OdNTI)

Rolf Walker

Membro del Consiglio di amministrazione
Presidente del Comitato di controllo
Membro del Comitato di rischio

Nato nel
1962

Nazionalità
Svizzera

Nel CdA dal
2018

In carica fino al
2020 

Attività professionale
Consulente aziendale autonomo (dal 2018)

Esperienze professionali

    Ernst & Young, Berna/Zurigo (1988–2018)
  • Direzione di mandati di controllo internazionali, nazionali e regionali, dal 2001 quale partner
  • Revisore responsabile e Revisore capo accreditato dall'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari FINMA
  • Banca popolare svizzera, Bienne (1981–1985)
  • Varie attività

Formazione

  • Kammerschule di Berna, esperto contabile dipl. fed. (1991–1994)
  • Scuola superiore di economia e amministrazione (Höhere Wirtschafts- und Verwaltungsschule), Berna, dipl. impiegato di commercio SSQEA (oggi dipl. in economia aziendale SUP) (1985–1988)

Principali mandati e relazioni d'interesse

  • nessuno

Appartenenza ad associazioni

  • nessuna

Composizione, elezione e durata del mandato

Secondo lo statuto il Consiglio di amministrazione è composto da nove a dodici Membri, eletti in modo da rappresentare in congrua misura le regioni linguistiche e gli organi delle Banche Raiffeisen. In linea di principio, la metà del Consiglio di amministrazione dovrebbe essere composta da rappresentanti delle Banche Raiffeisen. Ogni Membro del Consiglio di amministrazione viene eletto per un mandato di due anni (mandato attuale: dal 2018 al 2020) e può rimanere in carica per un massimo di dodici anni. I Membri del Consiglio di amministrazione devono lasciare l'incarico al termine del periodo amministrativo in cui compiono il 65° anno di età.

Organizzazione interna e regolamentazione delle competenze

Il Consiglio di amministrazione e le relative Commissioni si riuniscono ogni qualvolta sia necessario. Per il Consiglio di amministrazione e le relative Commissioni la frequenza corrisponde però, ai sensi dell'art. 39, cpv.1 dello statuto di Raiffeisen Svizzera, ad almeno quattro volte l'anno. Nella tabella sottostante è riportato il numero delle riunioni del Consiglio di amministrazione e delle Commissioni del Consiglio di amministrazione che hanno avuto luogo nel 2018. Di solito le riunioni ordinarie del Consiglio di amministrazione durano un giorno intero, mentre quelle delle Commissioni mezza giornata.

Partecipazione alle riunioni 2018 1

Consiglio di amministrazione 2

Comitato di nomina e remunerazione 3

Commissione strategia e finanze 4

Commissione di controllo e di gestione dei rischi 5

Comitato di controllo 6

Comitato di rischio 7

Numero delle riunioni tenute

31

21 8

7

3

4

3

Numero dei membri mai assenti alle riunioni

13

9

9

4

5

6

Numero dei membri assenti a una riunione

5

1

0

0

0

0

Numero dei membri assenti a due o più riunioni

1

0

0

1

0

0

Partecipazione alle riunioni, in %

95

99

100

77

100

100

1 I Membri del Consiglio di amministrazione partecipano ad altre riunioni in diverse composizioni, non incluse nella rappresentazione riportata sopra: a riunioni strategiche, a riunioni della Direzione di Raiffeisen Svizzera, a incontri con la FINMA, a incontri con PwC, a incontri annuali con rappresentanti delle Federazioni regionali, ai Forum dei Presidenti e dei Direttori in primavera e autunno nonché ad altre piattaforme di scambio con le Federazioni regionali. Questo elenco non è esaustivo.

2 Dal 1° gennaio all’8 marzo, il Consiglio di amministrazione era composto da dodici Membri, dall’8 marzo al 16 giugno, da undici, dal 16 giugno al 10 novembre, da sette e dal 10 novembre al 31 dicembre, da nove. L’8 marzo un Membro del Consiglio di amministrazione si è dimesso. In occasione dell’Assemblea dei delegati del 16 giugno sei Membri del Consiglio di amministrazione si sono dimessi risp. non si sono ricandidati. Due nuovi Membri si sono aggiunti nel Consiglio di amministrazione. All’Assemblea straordinaria dei delegati del 10 novembre tre Membri del Consiglio di amministrazione si sono dimessi e cinque nuovi Membri vi sono entrati.

3 Dal 1° gennaio al 16 giugno e dal 10 novembre al 31 dicembre il Comitato di nomina e remunerazione era composto da quattro Membri. Dal 16 giugno al 10 novembre, il Comitato era composto da tre Membri.

4 La Commissione strategia e finanze è stata composta tutto l’anno da quattro Membri.

5 Dal 1° gennaio all’8 marzo la Commissione di controllo e di gestione dei rischi era composta da cinque Membri e dall’8 marzo al 16 giugno da quattro. A partire dal 16 giugno la Commissione è stata suddivisa in un Comitato di controllo e in un Comitato di rischio (ai sensi della Circolare FINMA 2017/1, nm. 31-33).

6 Il Comitato di controllo è nato dalla suddivisione della Commissione di controllo e di gestione dei rischi. Dal 16 giugno al 10 novembre, il Comitato di controllo era composto da tre Membri, dal 10 novembre al 31 dicembre, da quattro.

7 Il Comitato di rischio è nato dalla suddivisione della Commissione di controllo e di gestione dei rischi. Dal 16 giugno al 10 novembre, il Comitato di rischio era composto da tre Membri, dal 10 novembre al 31 dicembre, da quattro.

8 Oltre alle 21 riunioni si sono svolti, nel quadro del reclutamento per il Consiglio di amministrazione e della rielaborazione del modello di remunerazione del Consiglio di amministrazione, undici incontri, ciascuno con una delegazione delle Federazioni regionali.

Le delibere avvengono a maggioranza assoluta dei Membri presenti e, nel caso di decisioni mediante circolazione degli atti, a maggioranza assoluta di tutti i Membri. In caso di parità di voti, il presidente detiene il voto decisivo. Le delibere vengono verbalizzate. Una volta all'anno il Consiglio di amministrazione si riunisce per verificare la situazione della sua attività. In genere i Membri della Direzione partecipano alle riunioni del Consiglio di amministrazione e, in base alle funzioni, alle riunioni delle Commissioni del Consiglio di amministrazione. Essi detengono voto consultivo e hanno diritto di proposta. Il Consiglio di amministrazione viene informato in diversi modi sulle attività della Direzione di Raiffeisen Svizzera. Il Presidente del Consiglio di amministrazione e il responsabile della Revisione interna partecipano ad alcune riunioni specifiche della Direzione. La Direzione è inoltre tenuta a informare periodicamente il Consiglio di amministrazione sulla situazione finanziaria, dei risultati e dei rischi nonché sull'andamento attuale e su eventi particolari che riguardano il Gruppo Raiffeisen.

Conformemente al Codice delle obbligazioni svizzero, allo statuto e al Regolamento interno di Raiffeisen Svizzera, al Consiglio di amministrazione competono le seguenti mansioni principali:

  • decisioni in merito all'integrazione o all'esclusione di Banche Raiffeisen,
  • definizione della politica aziendale del Gruppo Raiffeisen, della politica dei rischi nonché delle direttive e dei regolamenti delle competenze necessari per la gestione di Raiffeisen Svizzera,
  • nomina e licenziamento del Presidente e dei Membri della Direzione, del responsabile della Revisione interna nonché dei loro sostituti,
  • determinazione della somma complessiva della remunerazione variabile e decisione in merito alle componenti fisse e variabili della remunerazione annuale dei Membri della Direzione,
  • designazione e revoca della società di audit in materia di vigilanza per le società del Gruppo Raiffeisen,
  • emanazione dei regolamenti necessari per la gestione delle Banche Raiffeisen,
  • preparazione dell'Assemblea dei delegati e attuazione delle sue delibere. 

Il Consiglio di amministrazione approva inoltre i compiti, le strategie, la pianificazione finanziaria e l'allestimento dei conti di Raiffeisen Svizzera e delle società del Gruppo. Il Consiglio di amministrazione può nominare comitati con compiti a tempo determinato o indeterminato. A seconda dei casi, così nel 2018, il Consiglio di amministrazione può anche ricorrere a consulenti esterni. I doveri e le facoltà delle commissioni permanenti sono definiti nei regolamenti e vengono riassunti più avanti.

La delimitazione delle competenze tra il Consiglio di amministrazione, le sue Commissioni, il Presidente della Direzione e la Direzione stessa è definita in modo dettagliato nello statuto, nel Regolamento interno e nel Regolamento delle competenze di Raiffeisen Svizzera.

Commissioni del Consiglio di amministrazione

Commissione strategia e finanze

Mansioni

  • Confronto periodico e sistematico con sviluppi, opportunità e sfide dell'ambiente circostante e del Gruppo Raiffeisen di rilevanza strategica.
  • Preparazione delle iniziative strategiche nel Consiglio di amministrazione e controllo della rispettiva realizzazione (responsabilità dei contenuti).
  • Valutazione dei rischi strategici da sottoporre all'attenzione del Consiglio di amministrazione.
  • Regolamentazione e controllo della forma del lavoro strategico del Gruppo Raiffeisen (responsabilità dei processi).
  • Garanzia di una buona corporate governance nel Gruppo Raiffeisen.
  • Delibera in merito a partecipazioni, investimenti, impegni contrattuali, spese e crediti, per quanto assegnati dal Regolamento delle competenze.
  • Esecuzione degli incarichi conferiti dal Consiglio di amministrazione e supporto generale del Consiglio di amministrazione nell'adempimento dei suoi compiti e delle sue competenze.

Comitato di controllo

Mansioni

  • Monitoraggio e valutazione del rendiconto finanziario e dell'integrità del bilancio.
  • Approvazione dell'onorario preventivato annualmente della società di audit e del programma di audit della Revisione interna da sottoporre al Consiglio di amministrazione.
  • Monitoraggio delle attività della società di audit e della Revisione interna nonché della rispettiva collaborazione.
  • Analisi di Raiffeisen Svizzera e del Gruppo in relazione a rapporti di audit e di revisione e garanzia del fatto che i reclami in essi contenuti siano corretti e le raccomandazioni attuate.
  • Monitoraggio delle risorse, delle competenze, dell'indipendenza e dell'obiettività della società di audit e della Revisione interna e valutazione della rispettiva prestazione, collaborazione e indennità della società di audit.
  • Preparazione della designazione del responsabile della Revisione interna da presentare al Consiglio di amministrazione.
  • Preparazione della nomina della società di audit in materia di vigilanza e dell'Ufficio di revisione ai sensi del Codice delle obbligazioni da presentare al Consiglio di amministrazione.
  • Richiesta al Consiglio di amministrazione se le chiusure annuali possono essere raccomandate per la presentazione all'Assemblea dei delegati.

Comitato di rischio

Mansioni

  • Valutazione almeno annuale del concetto quadro per la gestione dei rischi a livello di Gruppo e avvio dei necessari adeguamenti.
  • Monitoraggio e valutazione dell'efficacia e dell'adeguatezza del sistema di controllo interno.
  • Verifica della politica dei rischi annuale e dei limiti di rischio di Raiffeisen Svizzera e del Gruppo da presentare al Consiglio di amministrazione.
  • Analisi della situazione di rischio di Raiffeisen Svizzera e del Gruppo. Trattazione, soprattutto, dei rapporti del dipartimento Rischio & Compliance.
  • Valutazione dell'osservanza delle disposizioni legali, normative e interne nonché degli standard del mercato e delle norme di comportamento.
  • Monitoraggio dell'attuazione delle strategie di rischio, in particolare riguardo alla loro conformità con la tolleranza al rischio predefinita e con i limiti di rischio in conformità con il concetto quadro per la gestione dei rischi a livello di Gruppo.
  • Decisione in caso di sorpasso di un limite del Consiglio di amministrazione in merito a misure per il recupero e/o l'approvazione di un sorpasso temporaneo.

Comitato di nomina e remunerazione

Mansioni

  • Analisi di tendenze e sviluppi sul mercato del personale.
  • Garanzia di uno sviluppo dirigenziale e pianificazione delle successioni strategici.
  • Verifica della pianificazione e delle misure volte a garantire e promuovere il personale.
  • Preparazione di tutte le operazioni che riguardano le condizioni d'impiego della Direzione e del personale, in particolare remunerazione e previdenza del personale.
  • Preparazione del rapporto sulle remunerazioni.
  • Regolamentazione delle operazioni in proprio dei Membri del Consiglio di amministrazione, della Direzione e dei collaboratori.
  • Assegnazione e monitoraggio dei crediti agli Organi e a parti a essi correlate nell'ambito del Regolamento delle competenze.
  • Preparazione delle operazioni elettorali da presentare al Consiglio di amministrazione.

Indagine indipendente

Nel mese di aprile 2018 Raiffeisen Svizzera ha avviato un'indagine indipendente sotto la guida del Prof. Dr. Bruno Gehrig. Egli è stato affiancato da team degli studi legali Homburger e Tethong Blattner. L'indagine ha riguardato operazioni di partecipazione effettuate dal 2005 da Raiffeisen Svizzera e dalle sue società affiliate sotto il Dr. Pierin Vincenz. Fulcro dell'indagine era appurare se nell'acquisizione di partecipazioni da parte di Raiffeisen Svizzera o delle sue società affiliate dal 2005 si fossero verificate irregolarità.

Il 22 gennaio 2019 Raiffeisen ha pubblicato il rapporto del Prof. Dr. Bruno Gehrig. Dal rapporto si evince che il Prof. Dr. Bruno Gehrig, sulla base delle informazioni a sua disposizione, non ha identificato nelle operazioni di partecipazione, soggette all'indagine, alcuna prova chiara e inequivocabile di comportamenti penalmente rilevanti da parte del Dr. Pierin Vincenz. Il Prof. Dr. Bruno Gehrig non ha neppure trovato riscontri del fatto che altri organi attuali o precedenti di Raiffeisen Svizzera abbiano avuto condotte penalmente rilevanti o si siano personalmente arricchiti. I fatti già oggetto di un procedimento penale sono stati esclusi dall'indagine indipendente.

Il rapporto ha tuttavia evidenziato che il lavoro di gestione del Consiglio di amministrazione e della Direzione di Raiffeisen Svizzera nell'attuazione della strategia di diversificazione è stato caratterizzato da gravi inadempienze. Tra il 2012 e il 2015 Raiffeisen Svizzera ha costituito, mediante acquisizioni di partecipazioni, nuovi settori di attività per un valore di oltre CHF 1 miliardo. Se alcune operazioni di partecipazione sono state effettuate con la dovuta cura, in sede di avvio, contrattazione e gestione di altre operazioni di partecipazione si è riscontrato un sovraccarico delle strutture, dei processi e delle risorse esistenti. Carenze a livello di gestione e controllo, inadempienze a livello organizzativo e una cultura incentrata sulla persona, in base alla valutazione del Prof. Dr. Bruno Gehrig, hanno portato a svantaggi finanziari, ma soprattutto hanno arrecato danno alla reputazione dell'intero Gruppo Raiffeisen.

Raiffeisen ha, di conseguenza, avviato un ampio pacchetto di misure e ne ha dato comunicazione il 22 gennaio 2019 raiff.ch/pacchettodimisure

Procedimento di enforcement della FINMA

Il procedimento di enforcement aperto dalla FINMA a ottobre 2017 nei confronti di Raiffeisen Svizzera è stato concluso il 12 giugno 2018 con una disposizione della FINMA. Le condizioni ivi contenute sono in corso di attuazione o in parte già attuate e saranno oggetto di verifica da parte di un apposito incaricato della FINMA. Questo processo, per quanto concerne Raiffeisen Svizzera, è seguito dal Consiglio di amministrazione.

Procedimento penale a carico del Dr. Pierin Vincenz

Raiffeisen Svizzera si è costituita parte civile nel procedimento penale a carico del Dr. Pierin Vincenz, ex Presidente della Direzione di Raiffeisen Svizzera, e di altri imputati. In considerazione del procedimento penale in corso, non è possibile divulgare ulteriori informazioni al riguardo.

Ufficio per la segnalazione di violazioni e comportamenti scorretti

Nell'esercizio in rassegna è stato introdotto per i collaboratori di Raiffeisen Svizzera un ufficio per la segnalazione indipendente (whistleblowing). Esso va a completare i canali già esistenti. Ai collaboratori è così data la possibilità di segnalare violazioni e comportamenti scorretti in modo che Raiffeisen Svizzera possa individuare tempestivamente tali casi e provvedere a risolverli. La segnalazione viene elaborata da uno studio legale specializzato, a garanzia di un dialogo che tuteli riservatezza e anonimato.

Strumenti di informazione e di controllo nei confronti della Direzione

Gli strumenti di informazione e di controllo sono strutturati in conformità alle disposizioni dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). Il Gruppo Raiffeisen dispone di un Management Information System (MIS) affermato e comprovato che serve al Consiglio di amministrazione per adempiere al proprio obbligo di vigilanza e verificare le competenze conferite alla Direzione.

Il Consiglio di amministrazione riceve trimestralmente un ampio rapporto finanziario conclusivo con un confronto con l'esercizio precedente, un confronto situazione effettiva/budget e le previsioni per ogni settore aziendale e per tutto il Gruppo Raiffeisen, che viene trattato durante le riunioni del Comitato di controllo del Consiglio di amministrazione e del Consiglio di amministrazione in corpore. Questi rapporti periodici vengono completati con analisi su temi e sviluppi rilevanti. A titolo di consultazione il Presidente del Consiglio di amministrazione riceve anche i verbali delle riunioni della Direzione. Inoltre i Membri della Direzione, su invito del Consiglio di amministrazione, partecipano alle sue riunioni o a riunioni delle commissioni, informano in merito a temi attuali e sono a disposizione per fornire chiarimenti.

Rischio & Compliance

Il Consiglio di amministrazione viene periodicamente informato riguardo alla situazione di rischio e gli viene annualmente trasmessa un'analisi dei rischi orientata al futuro che serve a definire la propensione al rischio annuale del Gruppo e a verificare la capacità di sostenere rischi a essa connessa. Su base trimestrale il Consiglio di amministrazione riceve un rapporto sui rischi dettagliato in merito alla situazione di rischio complessiva e sull'utilizzo dei limiti globali da lui stesso approvati.

Il Gruppo Raiffeisen dispone di un sistema di controllo interno (SCI), che sulla base di processi, controlli, regolamenti, direttive e relative misure, veglia a un corretto svolgimento delle attività aziendali. Il Consiglio di amministrazione riceve un rapporto annuale sull'adeguatezza e sull'efficacia del sistema di controllo interno.

Il Gruppo Raiffeisen dispone di una funzione di compliance e di un ufficio tecnico Compliance allo scopo di garantire il rispetto orientato ai rischi dei requisiti legali e normativi. Il Consiglio di amministrazione riceve una valutazione annuale del rischio di compliance dell'attività del Gruppo e il rapporto sull'attività della funzione di compliance. Inoltre il Consiglio di amministrazione viene informato tempestivamente in merito a gravi violazioni della compliance risp. fattispecie di notevole entità.

Revisione interna

Il Gruppo Raiffeisen dispone di una Revisione interna subordinata al Consiglio di amministrazione e indipendente dalla Direzione. La Revisione interna assiste il Consiglio di amministrazione nell'adempimento dei suoi obblighi di vigilanza e controllo e dispone di diritti di verifica, informazione e accesso illimitati. La Revisione interna riferisce al Comitato di controllo, al Comitato di rischio nonché al Consiglio di amministrazione.