Lettera del Presidente del Comitato di nomina e remunerazione

Gentili signore, egregi signori,

in qualità di nuovo Presidente del Comitato di nomina e remunerazione del Consiglio di amministrazione sono lieto di presentarvi il rapporto sulle remunerazioni 2018. Nell'ottica di una maggiore trasparenza, quest'anno abbiamo reso la struttura e il layout del rapporto ancora più chiari e leggibili. Ora, oltre alle più ampie esposizioni in merito alla governance delle remunerazioni, vengono in particolare fornite informazioni decisamente più consistenti sulle remunerazioni del Consiglio di amministrazione e della Direzione. In questo modo desideriamo sia rispondere al maggior bisogno di informazione delle Banche nostre socie sia assumerci la nostra responsabilità quale Banca rilevante per il sistema. Al tempo stesso, con la nuova politica di comunicazione quale Banca cooperativa ci adeguiamo agli usi di mercato delle imprese quotate in borsa. In occasione dell'Assemblea dei delegati 2019 il Consiglio di amministrazione chiederà inoltre di procedere a una votazione consultiva in merito al rapporto sulle remunerazioni 2018.

Nel 2018 il Consiglio di amministrazione ha disposto un riesame completo dell'intero sistema di remunerazione. In riferimento alle remunerazioni 2018, il CdA ha deciso volontariamente di ridurre la propria remunerazione, con effetto retroattivo al 17 giugno 2018, sulla base del Regolamento delle remunerazioni in vigore fino a fine 2016.

A seguito della richiesta di alcune Federazioni regionali, avanzata in occasione dell'Assemblea ordinaria dei delegati del 16 giugno 2018 e in relazione alla remunerazione del Consiglio di amministrazione e della Direzione, il Consiglio di amministrazione ha chiesto all'Assemblea dei delegati l'insediamento di un gruppo di lavoro per l'elaborazione di un nuovo sistema di remunerazione per il Consiglio di amministrazione dal 1° gennaio 2019, incl. i processi, la pubblicazione (rapporto sulle remunerazioni) e gli importi. Il Consiglio di amministrazione vaglierà gli altri modelli di remunerazione di Raiffeisen Svizzera in un processo a cadenza periodica.

Gli obiettivi essenziali del nuovo sistema di remunerazione per il Consiglio di amministrazione consistono nella semplificazione del sistema stesso e nell'assicurazione della conformità delle remunerazioni al mercato nel contesto dell'unione di cooperative. Il nuovo sistema di remunerazione prevede dunque, a seconda del ruolo del Membro del Consiglio di amministrazione, importi forfettari per la remunerazione di base e per la partecipazione a comitati eliminando i gettoni di presenza e il rimborso spese connessi a riunioni, finora accordati. Il nuovo sistema di remunerazione dovrà essere sottoposto a verifica ogni due anni (anziché ogni quattro) e punta, in termini di dichiarazione, a realizzare maggiore trasparenza e il coinvolgimento dei delegati. Il sistema di remunerazione è entrato in vigore il 1° gennaio 2019; il 2018 è stato un anno di transizione dal vecchio al nuovo sistema caratterizzato da numerosi avvicendamenti in seno al Consiglio di amministrazione. Le remunerazioni totali del Consiglio di amministrazione per il 2018 hanno rispecchiato l'elevata frequenza di riunioni e le numerose ore di presenza dovute in particolare alla ricerca di cinque nuovi Membri del CdA, di un nuovo CEO e all'intensa presenza e comunicazione verso le Banche Raiffeisen.

Il Consiglio di amministrazione è convinto che queste modifiche non solo aumenteranno la trasparenza, ma soprattutto che la comunicazione con i rappresentanti delle Banche Raiffeisen sfocerà in un dialogo aperto in materia di remunerazioni. Con la votazione consultiva dell'Assemblea dei delegati in merito al rapporto sulle remunerazioni 2018, già nel 2019 si presenta una buona occasione per uno scambio d'idee a tutto campo in materia di remunerazioni.

A nome del Comitato di nomina e remunerazione ringrazio tutti i partecipanti a commissioni e gruppi di lavoro che hanno contribuito ad affrontare con esito positivo i notevoli lavori del 2018. Confido in una positiva prosecuzione della nostra collaborazione.

Thomas Rauber
Presidente del Comitato di nomina e remunerazione del Consiglio di amministrazione
Marzo 2019