Rapporto sulle remunerazioni Raiffeisen Svizzera

Governance delle remunerazioni

Il Consiglio di amministrazione verifica periodicamente la politica e il regolamento delle remunerazioni. Nel 2018 il Consiglio di amministrazione ha sottoposto ad approfondita verifica la governance, il sistema e l'ammontare delle remunerazioni del Consiglio di amministrazione. Le modifiche sono entrate in vigore il 1° gennaio 2019.

Il Comitato di nomina e remunerazione, composto da almeno tre Membri del Consiglio di amministrazione, è responsabile dell'applicazione del regolamento emanato da quest'ultimo. Il Comitato di nomina e remunerazione esamina proposte concernenti le remunerazioni della Direzione e del Consiglio di amministrazione e sottopone le raccomandazioni all'approvazione di quest'ultimo. Inoltre il Comitato di nomina e remunerazione valuta con il Consiglio di amministrazione le prestazioni del CEO e, assieme a esso, esamina le valutazioni delle prestazioni degli altri Membri della Direzione.

Il Consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera è responsabile dei seguenti punti:

  • Definisce la politica di remunerazione mediante l'emanazione di un regolamento per Raiffeisen Svizzera e di raccomandazioni per le Banche Raiffeisen.
  • Approva il rapporto sulle remunerazioni che il Comitato di nomina e remunerazione gli sottopone annualmente.
  • Verifica la propria politica di remunerazione a intervalli regolari e in presenza di indizi che depongono a favore della necessità di una verifica o di una rielaborazione.
  • Sottopone periodicamente alla verifica della Revisione esterna e all'occorrenza della Revisione interna la struttura e l'applicazione della propria politica di remunerazione.
  • Stabilisce periodicamente l'entità del pool complessivo delle remunerazioni variabili.
  • Definisce la componente fissa e quella variabile della remunerazione, inclusi i contributi alla previdenza professionale, per i Membri della Direzione.

Il Comitato di nomina e remunerazione si occupa annualmente di temi in materia di remunerazione in occasione delle sedute, fissate a un numero minimo di quattro. Nel 2018 il Comitato di nomina e remunerazione ha svolto 21 riunioni (incluse le conferenze telefoniche) con una quota generale di presenza del 99 per cento occupandosi, nel 2018, principalmente di:

  • ricerca di sette nuovi Membri del Consiglio di amministrazione,
  • ricerca di un nuovo Presidente della Direzione di Raiffeisen Svizzera,
  • verifica della governance delle remunerazioni,
  • verifica del sistema di remunerazione per il Consiglio di amministrazione,
  • intensa comunicazione con gruppi d'interesse interni ed esterni.

Il Presidente del Comitato di nomina e remunerazione decide all'occorrenza in merito alla partecipazione di altri Membri del Consiglio di amministrazione, della Direzione, di ulteriori specialisti, consulenti in materia di remunerazione ed esperti legali esterni. Ai colloqui concernenti la rispettiva remunerazione non partecipano le persone interessate. Nel 2018 si è svolto inoltre un intenso scambio d'idee con il gruppo di coordinamento dei Presidenti delle Federazioni regionali e altri rappresentanti delle Banche Raiffeisen, delegati dall'AD di giugno 2018 al gruppo di lavoro «remunerazione».

La struttura di approvazione della remunerazione si può sintetizzare come segue:

1 Insieme al CEO

All'Assemblea dei delegati 2019 il Consiglio di amministrazione chiederà ai delegati di votare a titolo consultivo in merito al rapporto sulle remunerazioni.

La Revisione interna valuta periodicamente l'attuazione operativa del regolamento delle remunerazioni di Raiffeisen Svizzera, onde garantire che ne venga osservata la relativa sistematica. Sulla base dei rapporti sui rischi e di compliance del 2018, i responsabili dei settori Gestione dei rischi del Gruppo e di Legal & Compliance osservano e valutano la situazione di rischio e la performance della compliance. Questa stima, che comprende esplicitamente le classi di rischio di credito, di mercato, di liquidità e di rischi operativi, viene considerata nella determinazione del pool complessivo delle remunerazioni variabili. Le misure di rischio applicate comprendono value at risk, unità di sfruttamento dei limiti ma anche sospesi di revisione (sviluppo e grado di realizzazione). Tutte le misure di rischio incluse vengono integrate con una stima qualitativa delle funzioni di controllo competenti. In questo modo nel processo di remunerazione confluisce la valutazione di tutte le classi di rischio rilevanti. Il Consiglio di amministrazione viene informato periodicamente e in modo completo sull'andamento del rischio, in base al rispettivo profilo di Raiffeisen Svizzera, e approva i rapporti sui rischi e di compliance.

Politica di remunerazione

La nostra politica di remunerazione mira a conciliare gli interessi dei nostri collaboratori con quelli dei nostri clienti. Raiffeisen Svizzera dispone di un sistema di remunerazione indipendente. Il sistema di remunerazione stabilisce nei dettagli la remunerazione dei Membri del Consiglio di amministrazione e della Direzione, nonché i principi della remunerazione complessiva di tutti i collaboratori. Raiffeisen Svizzera fornisce inoltre raccomandazioni per le Banche Raiffeisen in materia di remunerazione.

Per tutti i gruppi di soggetti che si assumono rischi sono definite remunerazioni massime limitate verso l'alto («cap»). La quota delle remunerazioni variabili è limitata e l'intera remunerazione viene corrisposta in contanti in forma non differita. Il sistema di remunerazione fissa adeguati incentivi nell'ottica di un orientamento alle prestazioni e alla loro differenziazione.

In quanto società cooperativa, Raiffeisen Svizzera punta a situazioni reddituali stabili e a un risultato sostenibile, con effetti rilevanti sul sistema di remunerazione. La politica di remunerazione persegue la costanza. Gli incentivi sono stabiliti in modo da favorire un'adeguata condotta operativa e da evitare potenziali conflitti d'interesse e un'eccessiva propensione al rischio.

Il sistema di remunerazione è definito in conformità alla strategia operativa, tenendo debitamente conto di obiettivi, valori, cultura cooperativa e orientamento, a lungo termine e sostenibile, del Gruppo.

Raiffeisen Svizzera attribuisce altresì molta importanza alla responsabilità sociale e a un sistema di remunerazione semplice e trasparente, applicando il principio «stesso salario a uguale lavoro». Il risultato della seconda verifica sulla parità dei salari, che Raiffeisen Svizzera ha commissionato allo stesso partner indipendente nel 2014 e nel 2017, indica nuovamente con chiarezza che la parità salariale tra uomini e donne viene rispettata da Raiffeisen Svizzera. Il sistema di remunerazione deve essere abbastanza accattivante da reclutare talenti, motivarli e fidelizzarli a lungo termine.

La tabella che segue riporta una sintesi dei principi della nostra politica delle remunerazioni.

Sistema di remunerazione

La remunerazione di tutti i collaboratori (compresa quella dei Membri della Direzione, del Senior Management, di altri soggetti che si assumono rischi e ulteriori funzioni di controllo) si compone come segue:

  • Remunerazione fissa conforme al mercato: la componente fissa viene concordata individualmente. È stabilita in base a una funzione ben definita nonché alle capacità e conoscenze del collaboratore. Deve inoltre essere competitiva sul mercato del lavoro. L'intera remunerazione fissa viene corrisposta in contanti.
  • Moderata remunerazione variabile: la componente variabile si basa sul successo a lungo termine del Gruppo e sulla valutazione delle prestazioni e la stima del contributo alla cultura d'impresa del singolo collaboratore. Può essere corrisposta a tutte le funzioni, comprese quelle di controllo. Per quest'ultime si fa soprattutto in modo che il sistema di remunerazione non fissi incentivi che possano comportare conflitti d'interesse con le rispettive mansioni. In generale non sussiste alcun diritto contrattualmente garantito alla corresponsione di una remunerazione variabile. Le eventuali eccezioni sono riportate nella sezione «Ulteriori indennità». L'intera remunerazione variabile viene corrisposta in contanti in forma non differita. 
  • I vantaggi salariali vengono corrisposti nell'ambito dei regolamenti e delle direttive vigenti, nella misura conforme al settore.

La determinazione del pool complessivo delle remunerazioni variabili si basa in parti uguali sull'andamento a lungo termine dei seguenti criteri:

  • sviluppo relativo degli utili rispetto al mercato,
  • sviluppo dei fondi propri,
  • sviluppo delle iniziative e dei progetti strategici, 
  • sviluppo del fabbisogno di capitale economico rispetto ai fondi propri di base.

Determinazione della remunerazione del Consiglio di amministrazione

I Membri del Consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera sono remunerati in base al grado di responsabilità e al tempo dedicato alla società. Chi è anche Membro o responsabile di una commissione o Presidente del Consiglio di amministrazione ha diritto a un compenso aggiuntivo. I Membri del Consiglio di amministrazione non ricevono alcuna remunerazione variabile. Per il Consiglio di amministrazione non esistono indicatori di performance che possano portare a inutili azioni potenzialmente rischiose.

Nel 2018 il regolamento delle remunerazioni in vigore è rimasto sostanzialmente valido. L'allora Presidente del Consiglio di amministrazione ha quindi ricevuto una remunerazione fissa annua di CHF 450'000 senza diritto a una remunerazione per partecipazione a comitati. I Membri ordinari del Consiglio di amministrazione hanno percepito una remunerazione fissa di CHF 100'000. Il Presidente del Consiglio di amministrazione ha percepito un rimborso spese annuo forfettario di CHF 9'000 per i suoi doveri di rappresentanza.

I Membri ordinari del Consiglio di amministrazione hanno ricevuto anche:

  • CHF 30'000, per ciascuna Commissione del Consiglio di amministrazione nella quale sedevano,
  • cui si aggiungevano CHF 30'000 per ciascuna Commissione del Consiglio di amministrazione, nella quale ricoprivano la funzione di Presidente.

Inoltre i Membri del Consiglio di amministrazione hanno percepito un gettone di presenza di CHF 1'500 per ogni partecipazione a una riunione e un rimborso spese forfettario per giornata di riunione di CHF 200. Le remunerazioni complessive corrisposte ai singoli Membri del Consiglio di amministrazione sono indicate nelle tabelle sulle remunerazioni riportate più avanti.

Per il periodo successivo all'Assemblea dei delegati del 17 giugno 2018, il Consiglio di amministrazione ha stabilito una riduzione volontaria della remunerazione da applicarsi a tutti i Membri del Consiglio di amministrazione dal 17 giugno al 31 dicembre. Le remunerazioni di base e per partecipazione a commissioni e i gettoni di presenza effettivamente corrisposti da giugno a dicembre sono perciò stati inferiori agli importi riportati nel regolamento (cfr. «remunerazioni del Consiglio di amministrazione 2018»).

Determinazione della remunerazione della Direzione

La remunerazione complessiva della Direzione è composta da quattro elementi: stipendio base, remunerazione variabile, prestazioni accessorie e una parte per previdenza per la vecchiaia e prestazioni sociali. I crediti agli Organi per i Membri della Direzione sono riportati nell'allegato 17 del rapporto di gestione. Il Comitato di nomina e remunerazione funge da istanza competente per l'autorizzazione dei crediti ai Membri della Direzione. Questi ultimi beneficiano inoltre delle usuali condizioni preferenziali concesse anche agli altri collaboratori.

Remunerazione fissa

La remunerazione fissa spettante ai Membri della Direzione e al responsabile della Revisione interna è concordata in base al mercato del lavoro, alle esigenze del dipartimento di competenza, alla responsabilità direttiva e all'anzianità di servizio. Ciascun Membro della Direzione riceve uno stipendio base fisso che viene verificato annualmente dal Comitato di nomina e remunerazione. La remunerazione fissa (esclusi i contributi del lavoratore e del datore di lavoro alle assicurazioni sociali e di previdenza del personale) ammonta per regolamento al massimo a CHF 1'200'000. Le prestazioni previdenziali e accessorie per Membri della Direzione corrispondono alle condizioni usuali sul mercato.

Remunerazione variabile

Il processo di definizione della quota legata alle prestazioni include la determinazione della remunerazione variabile complessivamente disponibile. L'attribuzione individuale ai Membri della Direzione è strutturata come segue:

Anche l'attribuzione individuale della remunerazione variabile è a cura del Consiglio di amministrazione e può ammontare singolarmente (esclusi i contributi del lavoratore e del datore di lavoro alle assicurazioni sociali e di previdenza del personale) al massimo a due terzi della remunerazione fissa. L'attribuzione è effettuata in base al raggiungimento degli obiettivi ai livelli Raiffeisen, di settore, di team e di collaboratore, tenuto conto degli obiettivi sia qualitativi sia quantitativi. La ponderazione dei vari obiettivi dipende dalla funzione e dal ruolo del collaboratore.

L'assegnazione individuale si fonda sui seguenti criteri:

  • il raggiungimento degli obiettivi personali,
  • l'andamento degli utili del Gruppo Raiffeisen rispetto al mercato,
  • l'evoluzione di iniziative e progetti strategici,
  • l'andamento dei rischi assunti.

Trattamento separato di coloro che si assumono rischi al di fuori della Direzione

Oltre agli otto Membri della Direzione e al responsabile della Revisione interna di Raiffeisen Svizzera, il Consiglio di amministrazione ha definito un ulteriore gruppo di soggetti che si assumono rischi: i collaboratori della Banca centrale con accesso al mercato e possibilità di negoziazione. Nonostante le moderatissime attività di negoziazione e lo sviluppato sistema dei limiti, il cui rispetto è oggetto di costante verifica da parte di funzioni di controllo indipendenti, è opportuno che la remunerazione variabile dei soggetti che si assumono rischi venga trattata separatamente. Annualmente, prima dell'inizio del processo di remunerazione, i soggetti della Banca centrale che si assumono rischi vengono rinominati e in seguito segnalati dal responsabile del dipartimento Banca centrale al responsabile del settore Human Resources Management e autorizzati dalla Direzione di Raiffeisen Svizzera al momento della richiesta per la determinazione del pool complessivo delle remunerazioni variabili. Nel 2018 questo gruppo (esclusi i Membri della Direzione e il responsabile della Revisione interna) comprendeva 63 persone.

L'assegnazione della remunerazione variabile ai soggetti che si assumono rischi viene stabilita singolarmente dalla Direzione. La base è costituita dalla performance raggiunta dalla Banca centrale, in considerazione dei rischi assunti. L'attribuzione della remunerazione variabile agli altri collaboratori è stabilita dalla Direzione o dai superiori indicati nel Regolamento delle competenze. Per l'assegnazione individuale contano soprattutto la funzione e la valutazione delle prestazioni e del contributo alla cultura aziendale effettuata dal superiore. In tal modo il singolo non è incentivato a esporsi a rischi eccessivi onde ottenere buoni risultati a breve termine.

La struttura di remunerazione è composta in modo tale che le remunerazioni variabili delle funzioni di controllo non dipendano in alcun modo dai rischi da esse controllati. Esse, per quanto riguarda il loro importo, sono da considerarsi in larga misura (secondo il diritto civile) come gratifiche.

Remunerazioni del CdA 2018

Nell'esercizio in rassegna i Membri del Consiglio di amministrazione hanno trattato in modo approfondito tematiche regolamentari e di mercato, concentrandosi sulla verifica del regolamento delle remunerazioni, sul rinnovo duraturo del Consiglio di amministrazione con sette nuovi Membri e sulla complessità crescente dei contenuti a seguito della rilevanza di Raiffeisen per il sistema. Inoltre le norme hanno imposto la divisione della Commissione di controllo e di gestione dei rischi in due comitati. L'approfondito confronto con queste tematiche ha determinato un maggior numero di riunioni.

Nell'esercizio in rassegna il sistema di remunerazione del Consiglio di amministrazione è stato verificato e modificato con effetto dal 1° gennaio 2019. Per l'esercizio in rassegna la remunerazione complessiva del Consiglio di amministrazione si è basta sul sistema del 2018, con applicazione delle seguenti aliquote per i singoli elementi della remunerazione: dal 1° gennaio al 16 giugno 2018 sono state applicate le aliquote vigenti per i vari elementi della remunerazione come da regolamento. Per il periodo dal 17 giugno al 31 dicembre 2018 il Consiglio di amministrazione ha stabilito volontariamente una riduzione delle remunerazioni e ha applicato per gli elementi della remunerazione le aliquote basate sul regolamento in vigore nel 2016. Ne risulta per i Membri del Consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera un'indennità per il 2018 di complessivi CHF 2'707'748 (esercizio precedente: CHF 2'561'270*). Di questi, CHF 1'449'210 si riferiscono al periodo dal 1° gennaio all'Assemblea dei delegati del 16 giugno e CHF 1'258'538 al periodo dal 17 giugno al 31 dicembre. Inoltre le prestazioni sociali complessive a carico del datore di lavoro per i Membri del Consiglio di amministrazione per il 2018 ammontano a CHF 423'882 (esercizio precedente: CHF 328'286*). Il totale 2018 è dovuto principalmente a direttive regolamentari e mutamenti strutturali (un nuovo comitato nel Consiglio di amministrazione), all'entrata di nuovi Membri e all'elevata frequenza di riunioni del Consiglio di amministrazione e dei comitati nonché all'intensa interazione tra i vari organi.
* Al fine di permettere il confronto con le cifre dell'esercizio precedente, la presentazione e il calcolo dei dati sono stati effettuati in base ai requisiti 2018.

I totali si suddividono come riportato nella seguente tabella:

Nome

 

Funzione

Remunerazione base

Remunerazione per partecipazione a commissioni

Gettoni di presenza

Contributi coll. comp. assic. soc. 6

Retribuzione diretta lorda totale*

Spese forfettarie

Totale in CHF

Lachappelle, Guy

In carica dal 10.11.2018

Presidente CdA, Membro CSF 1 e Membro CNR 4

60’548

14’500

4’738

79’786

2’200

81’986

Gantenbein, Pascal

01.01 – 16.06.2018

Presidente CdA a.i., Presidente CSF 1 (dal 09.03.2018) e Membro CNR 4

160’630

5’507

26’000

12’169

204’305

3’290

207’595

17.06 – 10.11.2018

Presidente CdA a.i., Presidente CSF 1

181’644

12’575

54’100

15’727

264’046

8’467

272’513

Dall’11.11.2018

Vicepresidente CdA, Presidente CSF 1 e Membro CR 3

 

 

 

 

 

 

 

 

480’108

Rüegg-Stürm, Johannes

Dimissione 08.03.2018, In carica fino al 16.06.2018

Presidente CdA, Presidente CSF 1 e Membro CNR 4

209’366

30’100

14’815

254’280

5’650

259’930

De la Serna, Laurence

In carica fino al 16.06.2018

Membro CdA e Membro CSF 1

45’754

13’726

20’600

5’315

85’395

1’800

87’195

Fuhrer, Rita

In carica fino al 16.06.2018

Membro CdA e Membro CNR 4

45’754

13’726

46’200

5’071

110’751

5’000

115’751

Golob, Andrej

In carica dall’11.11.2018

Membro CdA e Membro CSF 1

10’685

2’849

11’600

1’739

26’873

1’800

28’673

Jelmini, Angelo

In carica fino al 16.06.2018

Membro CdA e Membro CNR 4

45’754

13’726

40’200

6’626

106’306

4’200

110’506

Moeschinger, Philippe

01.01 -16.06.2018

Membro CdA, Presidente CNR 4 e Membro CSF 1

45’753

27’452

57’217

8’622

139’044

4’520

143’564

17.06 – 10.11.2018, In carica fino al 10.11.2018

Membro CdA, Membro CNR 4 e Membro CSF 1

30’205

16’110

28’683

4’958

79’956

4’280

84’236

 

 

 

 

 

 

 

 

227’800

Müller, Thomas A.

In carica dall’11.11.2018

Membro CdA, Membro CC 2 e Presidente CR 3

10’685

15’671

12’800

2’575

41’731

1’800

43’531

Lüscher, Daniel

01.01 – 10.11.2018, In carica fino al 10.11.2018

Membro CdA e Membro CSF 1

80’534

17’205

44’300

9’528

151’567

4’200

155’767

Rauber, Thomas

17.06 – 10.11.2018 In carica dal 17.06.2018

Membro CdA, Membro CR 3 e Presidente CNR 3

40’685

43’644

60’800

9’590

154’718

7’200

161’918

Dall’11.11.2018

Membro CdA e Presidente CNR 4

Roussy, Olivier

01.01 – 16.06.2018

Membro CdA e Membro CC 2

45’753

13’726

19’527

5’199

84’205

1’813

86’018

17.06 – 10.11.2018

Membro CdA, Membro CC 2 e Presidente CR 3

40’685

52’713

39’073

8’717

141’188

4’387

145’575

Dall’11.11.2018

Membro CdA, Membro CSF 1 e Membro CC 2

 

 

 

 

 

 

 

 

231’594

Schneider, Urs

01.01 – 16.06.2018

Membro CdA e Membro CC 2

45’753

13’726

18’027

5’146

82’652

1’613

84’265

17.06 – 10.11.2018, In carica fino al 10.11.2018

Membro CdA, Membro CC 2 e Membro CSF 1

30’205

24’246

31’473

5’705

91’630

3’387

95’016

 

 

 

 

 

 

 

 

179’282

Schwab, Beat

In carica dall’11.11.2018

Membro CdA, Membro CC 2 e Membro CNR 4

10’685

8’548

12’400

2’114

33’747

1’600

35’347

Taisch, Franco

In carica fino al 16.06.2018

Membro CdA e Membro CCR 5

45’754

13’726

3’948

63’428

63’428

Valenzano Rossi, Karin

In carica dall’11.11.2018

Membro CdA, Membro CR 3 e Membro CNR 4

10’685

8’548

13’600

2’198

35’031

1’800

36’831

Walker, Rolf

17.06 – 10.11.2018 In carica dal 17.06.2018

Membro CdA, Membro CNR 4 , Presidente CC 2 e Membro CR 3

40’685

68’272

69’500

11’731

190’188

9’800

199’988

Dall’11.11.2018

Membro CdA, Presidente CC 2 e Membro CR 3

Wohlhauser, Edgar

In carica fino al 16.06.2018

Membro CdA e Presidente CCR 5

45’754

27’452

36’400

7’110

116’716

2’400

119’116

Zollinger, Werner

In carica fino al 16.06.2018

Membro CdA e Membro CCR 5

45’754

13’726

22’100

5’416

86’996

2’000

88’996

Total

 

 

1’329’711

426’876

709’200

158’754

2’624’541

83’206

2’707’748

* Questo importo non include i contributi del datore di lavoro alle assicurazioni sociali e alla cassa pensioni previsti dalla legge. Tali contributi ammontano a CHF 423’882. I contributi obbligatori del lavoratore alle assicurazioni sociali sono inclusi, se necessario, negli importi indicati nella tabella sopra riportata. Le prestazioni sociali comprendono i contributi del datore di lavoro ad AVS/AI/IPG e AD, incluse le prestazioni previdenziali. Per i Presidenti del Consiglio di amministrazione, le prestazioni previdenziali sono state pari a CHF 208’848 (esercizio precedente CHF 144’249).

1 CSF = Commissione strategia e finanze

2 CC = Comitato di controllo

3 CR = Comitato di rischio

4 CNR = Comitato di nomina e remunerazione

5 CCR = Commissione di controllo e di gestione dei rischi (dal 1 luglio 2018 suddivisa in comitato di controllo e comitato di rischio)

6 Le quote delle prestazioni di assicurazione sociale a carico dei lavoratori sono state computate al netto/lordo

Remunerazioni del CdA 2017

Nome

 

Funzione

Remunerazione base

Remunerazione per partecipazione a commissioni

Gettoni di presenza

Contributi coll. comp. assic. soc. 4

Retribuzione diretta lorda totale*

Spese forfettarie

Totale in CHF

Rüegg-Stürm, Johannes

 

Presidente CdA, Membro CNR 3 e Membro CSF 1

450’000

79’500

33’622

563’122

18’800

581’922

Gantenbein, Pascal

In carica dal 17.06.2017

Membro CdA e Membro CCR 2

53’889

16’167

31’500

6’811

108’367

4’200

112’567

Moeschinger, Philippe

 

Vicepresidente CdA e Membro CNR 3

100’000

60’000

62’700

14’668

237’368

7’600

244’968

De la Serna, Laurence

In carica dal 17.06.2017

Membro CdA e Membro CSF 1

53’889

16’167

22’500

6’203

98’759

3’000

101’759

Fuhrer, Rita

 

Membro CdA e Membro CNR 3

100’000

30’000

53’700

11’161

194’861

6’600

201’461

Jelmini, Angelo

 

Membro CdA e Membro CNR 3

100’000

30’000

50’700

12’070

192’770

6’000

198’770

Lüscher, Daniel

 

Membro CdA e Membro CSF 1

100’000

30’000

34’200

10’979

175’179

4’200

179’379

Roussy, Olivier

 

Membro CdA e Membro CCR 2

100’000

30’000

35’700

11’080

176’780

4’400

181’180

Schneider, Urs

 

Membro CdA e Membro CSF 1

100’000

30’000

34’200

10’979

175’179

4’200

179’379

Wohlhauser, Edgar

 

Membro CdA e Presidente CCR 2

100’000

60’000

45’200

13’530

218’730

6’000

224’730

Zollinger, Werner

 

Membro CdA e Membro CCR 2

100’000

30’000

34’200

10’979

175’179

4’200

179’379

Taisch, Franco

 

Membro CdA e Membro CCR 2

100’000

30’000

31’200

10’776

171’976

3’800

175’776

Total

 

 

1’457’778

362’334

515’300

152’858

2’488’270

73’000

2’561’270

* Questo importo non include i contributi del datore di lavoro alle assicurazioni sociali e alla cassa pensioni previsti dalla legge. Tali contributi ammontano a CHF 328’286. I contributi obbligatori del lavoratore alle assicurazioni sociali sono inclusi, se necessario, negli importi indicati nella tabella sopra riportata. Le prestazioni sociali comprendono i contributi del datore di lavoro ad AVS/AI/IPG e AD, incluse le prestazioni previdenziali. Per il Presidente del Consiglio di amministrazione la prestazione previdenziale è stata pari a CHF 144’249.

1 CSF = Commissione strategia e finanze

2 CCR = Commissione di controllo e di gestione dei rischi

3 CNR = Comitato di nomina e remunerazione

4 Le quote delle prestazioni di assicurazione sociale a carico dei lavoratori sono state computate al netto/lordo

Remunerazioni alla Direzione 2018

Le remunerazioni complessive corrisposte ai Membri della Direzione di Raiffeisen Svizzera (incluso il responsabile della Revisione interna) nell'esercizio in rassegna (esclusi i contributi del lavoratore e del datore di lavoro alle assicurazioni sociali e di previdenza del personale) ammontano a CHF 7'323'647, di cui, CHF 1'537'861 sono relativi a Rolf Olmesdahl, Membro della Direzione e Responsabile dipartimento IT & Services di Raiffeisen Svizzera, che corrispondono alla somma massima percepita da un Membro della Direzione. Il totale per Rolf Olmesdahl è costituito dallo stipendio base, una remunerazione variabile e un'indennità di insediamento condizionata ai risultati che ammonta a CHF 448'178*. I contributi del lavoratore e del datore di lavoro alle assicurazioni sociali e di previdenza del personale ammontano complessivamente a CHF 4'020'090, di cui CHF 649'496 relativi a Rolf Olmesdahl. Le indennità fisse comprendono i compensi ai Membri della Direzione per la loro attività svolta in seno ai Consigli di amministrazione.
* Obbligo previsto dal contratto nel 2015.

Ulteriori indennità 2018

Con ulteriori indennità, Raiffeisen Svizzera intende i bonus garantiti, le indennità di insediamento e di uscita. Raiffeisen Svizzera accorda tali indennità solo entro limiti ristretti e in casi eccezionali giustificati. Di conseguenza, le indennità di insediamento sono da intendersi come bonifici a conguaglio ai sensi di una compensazione degli svantaggi. Presso Raiffeisen Svizzera, sia l'indennità di insediamento sia quella di uscita devono essere autorizzate nel rispetto di processi decisionali chiari e comprensibili. Nell'esercizio in rassegna sono stati versati bonus garantiti a tre collaboratori per un ammontare complessivo di CHF 200'000. Non si tratta né di Membri della Direzione né di soggetti che si assumono rischi. Gli importi totali delle ulteriori indennità vengono corrisposti in contanti. A eccezione dell'indennità di insediamento per il Responsabile dipartimento IT & Services, dichiarata alla voce remunerazioni alla Direzione 2018, nell'esercizio in rassegna non sono state pagate indennità di insediamento o di uscita.