Servizi

Pagamenti

Raiffeisen e-banking:

Il numero dei login quotidiani, che ha raggiunto quota 402'000, è prova del successo riscosso anche quest'anno dai canali digitali delle Banche Raiffeisen per la clientela. Il Raiffeisen e-banking è ancora una volta il canale maggiormente utilizzato dai clienti per interagire con le Banche.

  • Contratti: 1'302'000 (+7 %) 
  • Login: 77'900'000 (+17 %)
  • Ordini di pagamento: 119'300'000 (+8 %) 

Nell'autunno 2018 la precedente funzione di fatturazione elettronica è stata sostituita dalla nuova soluzione basata su portale ed è stata rinominata «eBill». Il numero di utenti e il volume delle transazioni eBill crescono incessantemente, come dimostrano i 6 milioni di fatture saldate nel 2018 con eBill dagli utenti del Raiffeisen e-banking.

Per il 2019 sono previsti ulteriori miglioramenti e ampliamenti nell'e-banking, volti in particolare a semplificare la comunicazione tra Banca e cliente tramite un safe digitale. Questo permetterà alle Banche Raiffeisen di deporre determinati documenti per i loro clienti direttamente nell'e-safe personale del cliente e di riceverne da quest'ultimo. I clienti Raiffeisen potranno utilizzare l'e-safe anche per archiviare importanti documenti personali.

Carte

Con 137 milioni di transazioni, il numero di pagamenti con carta di debito (V PAY e Maestro) ha registrato nel 2018 una nuova ingente crescita pari al 15 per cento. A due anni dal lancio, la percentuale di pagamenti senza contatto con carta V PAY è già del 45 per cento, a testimonianza dell'alto grado di apprezzamento dei clienti per questo pratico metodo di pagamento (fino a CHF 40 senza codice NIP). Nel secondo semestre 2019 anche la carta Maestro sarà dotata della funzione senza contatto.

Nel 2019 i nostri clienti potranno gestire personalmente le proprie carte grazie al nuovo Card Self Service, ad esempio bloccandole, modificandone i limiti o richiedendo un codice NIP sostitutivo online. Vi si accederà tramite il login all'e-banking.

Pagamenti mobili

A maggio 2017 Raiffeisen ha lanciato l'app di pagamento TWINT. Il nuovo mezzo di pagamento mobile del portafoglio Raiffeisen è sempre più popolare e conta già più di 200'000 conti TWINT attivi. Il trasferimento di denaro tra amici e conoscenti (person-to-person) è attualmente la funzione più utilizzata con il 57 per cento di tutte le transazioni. Inoltre TWINT è molto apprezzato sia nell'e-commerce, per la rapidità e semplicità del processo di pagamento, sia in settori di nicchia per operazioni finora eseguibili solo in contanti, come il pagamento ai parcometri, già disponibile in alcune città svizzere, e la prevista inclusione di punti di vendita diretta in fattoria, molto diffusi in Svizzera.

Traffico dei pagamenti

Anche la clientela aziendale beneficia di soluzioni innovative nel traffico dei pagamenti commerciali. La piattaforma E-connect, lanciata nel 2017, è molto popolare presso la clientela aziendale Raiffeisen. Diverse centinaia di imprese, infatti, utilizzano già E-connect per il moderno scambio di dati tramite EBICS (Electronic Banking Internet Communication Standard) e per l'automazione dei loro processi debitori mediante i nuovi formati ISO-20022.

Raiffeisen ritiene importante anticipare tempestivamente i nuovi trend nel settore clientela aziendale e offrire adeguate soluzioni. È stata infatti la prima banca ad attuare completamente la norma ISO-20022, reagendo in tal modo prontamente alle tendenze di mercato a vantaggio della clientela. Con EBICS Mobile, Raiffeisen è una delle poche banche svizzere a mettere a disposizione della propria clientela aziendale una soluzione che aumenta notevolmente la sicurezza nell'esecuzione di ordini di pagamento elettronici.

Raiffeisen tiene conto della crescente importanza dell'e-commerce, affiancando, da inizio giugno 2018, la propria clientela aziendale nella ricezione ed esecuzione dei pagamenti elettronici nei loro shop online.

Un ulteriore obiettivo del settore clientela aziendale è quello di semplificare le attività amministrative delle PMI mediante servizi digitali connessi al Raiffeisen e-banking per la gestione dei salari, la predisposizione di offerte e la fatturazione.

Finanziamenti

Nel 2018 la crescita del volume ipotecario di Raiffeisen, con il 4 per cento, ha subito un lieve rallentamento (esercizio precedente 4.3 per cento). Poiché anche il volume ipotecario in Svizzera, con il 3.6 per cento, è cresciuto un po' meno, Raiffeisen ha registrato un leggero incremento della quota di mercato. Il livello dei tassi ancora basso ha generato una forte richiesta di ipoteche LiborFlex ma soprattutto di ipoteche fisse.

La valutazione energetica degli immobili nell'ambito della consulenza per la proprietà di abitazione si è ulteriormente affermata nel 2018. A seguito di queste valutazioni, la clientela riceve, su richiesta, una valutazione energetica del proprio immobile con indicazione della classe di efficienza energetica analogamente al certificato energetico cantonale degli edifici (CECE). A titolo integrativo sono riportate anche stime riguardo agli investimenti necessari per risanamenti energetici sensati, il loro effetto sul risparmio energetico e possibili sovvenzioni federali e cantonali.

Quota di mercato volume ipotecario per cantone*

* Le valutazioni della BNS per il 2018 saranno disponibili solo dopo la chiusura redazionale. Pertanto la quota di mercato indicata si riferisce a fine 2017.

Andamento del volume dei diversi modelli ipotecari 2014–2018

Finanziamenti delle esportazioni

Da inizio 2018 Raiffeisen offre soluzioni nel settore Export Finance. Questi prodotti supportano le imprese svizzere nel finanziamento delle loro attività commerciali estere, fornendo all'esportatore un prefinanziamento nella fase di produzione oppure offrendo un finanziamento all'acquirente all'estero. Grazie alla collaborazione con l'Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni (SERV) e altre Export Credit Agencies (ECA), sia Raiffeisen sia il cliente sono assicurati in modo ottimale. In questo ambito la gestione e i processi si svolgono in Svizzera e anche tutte le persone di contatto per le imprese si trovano in Svizzera. Le Banche Raiffeisen, Raiffeisen Svizzera e i Centri Imprenditoriali (RCI) supportano in questo modo la clientela aziendale sotto molti aspetti nell'accedere a nuovi mercati.

Risparmio

Nel 2018 il volume di conti presso Raiffeisen è cresciuto in modo leggermente superiore al mercato, di un complessivo 4.7 per cento (+CHF 6 miliardi), con un conseguente nuovo incremento della quota di mercato in questo settore di prodotti. Nell'esercizio in rassegna il numero di conti cliente è aumentato del 3.2 per cento, passando a 5'487'598 conti. Mentre le forme di risparmio classiche (conto di risparmio) praticamente non hanno subito modifiche a causa del basso livello degli interessi di risparmio, la crescita è dovuta principalmente ai conti di transazione (conti privati e conti correnti), il cui volume è aumentato di CHF 5.597 miliardi (+9.9 per cento). Al tempo stesso sono stati gestiti 178'890 nuovi conti di transazione (+7.1 per cento). Per gli investimenti di risparmio a reddito fisso (depositi vincolati e investimenti a termine), a causa del basso livello dei tassi di mercato, si è nuovamente osservato uno spostamento verso i depositi a vista (conti di transazione). Il volume di deposito in investimenti di risparmio a reddito fisso si è così ridotto di CHF 870 milioni (-7.2 per cento).

Investimenti

Con CHF 1.8 miliardi, nell'esercizio in rassegna Raiffeisen ha registrato un andamento positivo dei nuovi fondi netti. Particolarmente apprezzabile è stato l'aumento di CHF 1.1 miliardi dei fondi d'investimento Raiffeisen. Per i restanti fondi d'investimento l'incremento dei nuovi fondi netti è stato pari a CHF 0.3 miliardi.

Anche gli investimenti diretti hanno registrato un buon afflusso di circa CHF 0.3 miliardi. Più modesto è stato invece lo sviluppo dei nuovi fondi netti per i prodotti strutturati (CHF 80 milioni), in parte anche a causa delle scadenze.

Le turbolenze sui mercati finanziari hanno avuto conseguenze sul volume di deposito, non interamente compensate dagli afflussi positivi. Il volume di deposito delle Banche Raiffeisen e delle succursali ammontava a fine 2018 ancora a CHF 30 miliardi, registrando un calo del 4.6 per cento. La quota di prodotti sostenibili nel volume di deposito è pari a un buon 15 per cento.

A inizio 2018 sono stati progressivamente introdotti con successo presso le Banche Raiffeisen i nuovi mandati di gestione patrimoniale Raiffeisen. Queste soluzioni, interamente gestite e seguite da esperti interni, offrono svariate possibilità di personalizzazione. Il cliente può scegliere l'orientamento e la strategia a lui più adatti. Sono disponibili le seguenti opzioni:

  • Swissness, con focus sul mercato nazionale svizzero
  • Futura, con focus sugli investimenti sostenibili
  • Global in franchi svizzeri o euro, con focus sui mercati finanziari mondiali

Con le opzioni Investimenti diretti nella classe d'investimento «Azioni Svizzera» e prelevamenti periodici, il mandato può essere inoltre ulteriormente adeguato alle esigenze personali. I nuovi mandati riscuotono forte interesse tra la clientela.

Con il Raiffeisen Fonds Focus Interest & Dividend, Raiffeisen ha lanciato un fondo che persegue l'obiettivo di distribuire periodicamente agli investitori le entrate da cedole obbligazionarie e dividendi azionari e al contempo conservare quanto più possibile nel lungo termine il capitale investito. Per le azioni sono criteri di scelta determinanti la qualità e rendimenti da dividendi interessanti. Il fondo copre in gran parte i rischi di cambio. Il valore indicativo della distribuzione annuale è pari a un interessante 2.5 per cento. A fine 2018 il fondo aveva già raggiunto un volume di CHF 290 milioni.

Il piano di risparmio in fondi continua a essere molto apprezzato anche nel 2018, come dimostrano l'aumento del loro numero pari al 23 per cento, e l'afflusso di nuovi fondi netti per CHF 170 milioni. Il piano di risparmio in fondi permette di costituire un patrimonio in modo semplice e sistematico, già a partire da CHF 100. Il cliente mantiene tuttavia una totale flessibilità nel disporre del patrimonio.

Andamento del volume titoli

Previdenza

Il numero di conti del pilastro 3a è aumentato di 19'035, arrivando a 579'301 (+3.4 per cento). I depositi (risparmio su conti e risparmio in fondi) sono aumentati del 6.6 per cento (+ CHF 1 miliardo) e ammontano ora a CHF 16.5 miliardi. I depositi sui conti di libero passaggio, compreso il risparmio in fondi, ammontano a CHF 5.7 miliardi. Il livello dei tassi generalmente basso ha fortemente condizionato l'utilizzo dei prodotti previdenziali anche nell'esercizio 2018. Ciò si è manifestato nell'aumento del numero di depositi di previdenza del 29.4 per cento circa (conti pilastro 3a) e del 28.4 per cento (conti di libero passaggio). Nell'esercizio in rassegna Raiffeisen ha sviluppato un altro fondo previdenziale innovativo che può essere sottoscritto dal 15 gennaio 2019 e investe fino al 100 per cento in azioni. Questo nuovo prodotto risponde alla tendenza che predilige il risparmio in fondi nell'attività d'investimento previdenziale a lungo termine, in particolare a causa dei tassi a minimi storici.

Assicurazioni

Il volume dei premi del settore Vita individuale è aumentato del 21 per cento e ha contribuito a realizzare il quarto miglior risultato nell'ambito della cooperazione con Helvetia. Il forte incremento è dovuto alle operazioni con versamento unico, nelle quali Helvetia ha lanciato interessanti prodotti a tranche. Nelle assicurazioni sulla vita con premio periodico, il contesto di mercato continua a essere difficile. Anche in questo settore è stato tuttavia possibile realizzare una crescita del 6 per cento a sua volta da ricondurre all'approccio alla consulenza globale nel finanziamento delle abitazioni.

Volume dei premi Vita individuale

Servizio supplementare per la clientela aziendale

Corporate finance

Il settore di attività Corporate finance si concentra sulle prestazioni di consulenza per imprese e imprenditori nei settori Valutazione opzioni strategiche, Mergers & Acquisitions (M&A), Valutazioni e Consulenza finanziaria. Dal 2016 il settore è inoltre partner di MidCap Alliance, una rete M&A internazionale concentrata principalmente sull'Europa e sugli Stati Uniti. Oltre a mandati per clienti terzi, nell'esercizio in rassegna il team M&A ha anche seguito transazioni di Raiffeisen Svizzera, tra cui la vendita della società affiliata Notenstein La Roche Banca Privata SA e la scelta di un nuovo investment manager per le partecipazioni di PMI Capitale SA.